Martedì, 16 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Giunta regionale: otto gli assessori interni, resta il rebus parità di genere

Intanto Emiliano ha ricevuto gli auguri dal premier Matteo Renzi: ' Scambio cordiale, conferma il leale rapporto di collaborazione istituzionale'

Pubblicato in Regionali 2015 il 03/06/2015 da Redazione
Dopo la schiacciante vittoria ottenuta alle urne, Michele Emiliano comincia a pensare alla prossima giunta regionale. Saranno dieci gli assessori, ai quali dovrà aggiungersi la figura del presidente del Consiglio. Dovrebbero essere quattro del Pd, due della lista Sindaco di Puglia, due di Noi a Sinistra, uno dei Popolari e 1 della lista Emiliano per la Puglia. Intanto l’ex sindaco di Bari dichiara che gli assessori saranno nominati con l’aiuto degli iscritti alle Sagre. Ma la cerchia dei probabili è ristrettissima: Emiliano potrà infatti nominare solo due assessori esterni, mentre i restanti 8 dovranno essere scelti all’interno del consiglio dopo il rifiuto da parte della grillina Laricchia di occuparsi dell’assessorato all’Ambiente.
Sicuramente sarà difficilissimo che la nuova giunta riesca a rispettare la parità di genere: su ottantacinque candidate rosa, nessuna è riuscita ad entrare tra i 29 consiglieri che si riuniranno in via Capruzzi. Le figure femminili nella nuova assemblea sono soltanto sei, di cui cinque del Movimento 5 Stelle e una di Forza Italia. L’unica possibilità per arrivare alla parità di genere è nominare le quattro grilline, anche se Emiliano assicura: “Saranno donne le due esterne”.
Intanto il nuovo presidente della Regione Puglia ha ricevuto gli auguri del premier Matteo Renzi tramite un sms: “Mi ha inviato un bel messaggio di auguri, lunedì sera, tardi, probabilmente al suo rientro dall’Afghanistan — ha rivelato Emiliano— . C’è stato uno scambio molto cordiale e, da parte mia, naturalmente la conferma di un rapporto di leale collaborazione istituzionale. Gli ho detto che mi auguro di incontrarlo presto”. Proprio nella sua prima conferenza stampa da governatore, il Sindaco di Puglia aveva dichiarato di aver bisogno dell’aiuto di Renzi per amministrare al meglio, indipendentemente dalle ultime polemiche sul decreto Scuola e sulla mancata visita del presidente del Consiglio in Puglia per sostenerlo.

loading...