Lunedì, 30 Marzo 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

#regionali2015 @MicheleEmiliano vince con il 47,8% e sfida i Cinquestelle (VIDEO)

Antonella Laricchia al 18,45%, Francesco Schittulli al 18,27%, Adriana Poli Bortone al 14,44%

Pubblicato in Regionali 2015 il 01/06/2015 da Gian Vito Cafaro
Michele Emiliano Presidente della Regione Puglia
Non vedeva l'ora di spalancare le porte al movimento Cinquestelle. D'altronde lo aveva anche annunciato in campagna elettorale: un assessorato ai Grillini. Nei fatti un posto in giunta alla guida dell'Ambiente "per realizzare il progetto dei rifiuti zero", dice Michele Emiliano ormai neo presidente della Giunta Regionale con più di 25 punti da Antonella Laricchia (Movimento Cinquestelle).
Il governatore che vince nella desolazione di una Puglia che ha preferito stare a guardare più che votare (affluenza al 51,1%) disegna strategie politiche lì dove il suo Pd non è riuscito. Con l'allora segretario democratico Bersani, ad esempio. Ma Michele Emiliano, il "sindaco di Puglia" più che vincerle queste Regionali (scontate per il centrosinistra) è sembrato volerle trasformarle in trampolino di lancio per ragionare su scenari politici nazionali e mettere Grillo e i suoi davanti al fatto compiuto: misurarsi col governo a partire dalla Puglia.
Ma la bocciatura di Antonella Laricchia, la candidata Grillina che entrerà in Consiglio regionale grazie all'ottimo risultato del Movimento (al momento, terza piazza con un risultato parziale del 18%) è netta: "No a spartizione di poltrone", spiega la Laricchia dopo aver ricevuto il saluto proprio di Emiliano nel suo comitato elettorale.
Emiliano non è uno da scoraggiare facilmente: "Non mi conoscono ancora, li tempesterò tutti i giorni, andrò alla casa". Sembra convinto di andare fino in fondo l'ex sindaco del capoluogo pugliese mentre ragiona a notte fonda quando i dati ufficiali arrivano a rilento e mostrano nei fatti la caduta libera del centrodestra spaccato a metà. Adriana Poli Bortone (Forza Italia, Puglia nazionale, Noi con Salvini, Pli) sembra attestarsi in quarta posizione, mentre Francesco Schittulli (Oltre con Fitto, Area Popolare, Fratelli d'Italia) candidato di una coalizione che rilancia, seppur nella sconfitta, il ruolo di Raffaele Fitto che in venti giorni ha strappato con Forza Italia, messo in piedi un movimento politico e mostrato di poter fare a spallate col suo ex partito in terra di Puglia, in queste ore si gioca il secondo posto con i Cinquestelle (18,3% per l'oncologo).
A sinistra invece ora si lavora sugli assetti di maggioranza per cercare di mettere in fila le priorità di governo: Xylella e Ilva, assicura Michele Emiliano. "Coordinerò io un gruppi di esperti per il problema Xylella", dice il neo Governatore.
L'ambiente, si capisce, sarà il punto di partenza della Giunta Emiliano. I Cinquestelle non saranno della partita ma Michele Emiliano, ostinato più che mai, non demorde: "Voglio darli un lavoro. Devono impegnarsi".

Aggiornamento delle 11.02