Giovedì, 24 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

#Bif&st2015, 73mila spettatori al festival di cinema

Tutti i premi di questa edizione che saranno consegnati nella serata finale

Pubblicato in Bifest2015 il 28/03/2015 da Isabella Maselli
premio Imaie per la migliore attrice protagonista a Alba Rohrwacher
In 73mila al Bif&st 2015. Il pubblico ha superato di circa 2.500 presenze i numeri della scorsa edizione. Nella conferenza stampa di chiusura il direttore Felice Laudadio ha dato anche anticipazioni sul festival 2016, che sarà dedicato a Marcello Mastroianni a 20 anni dalla scomparsa, con la proiezione di 50 dei suoi 144 film.
All'incontro hanno partecipato il presidente del festival, Ettore Scola, il presidente dell'Apulia Film Commission Maurizio Sciarra, gli assessori alla Cultura di Regione Puglia e Comune di Bari, Silvia Godelli e Silvio Maselli.
Sciarra ha sottolineato il "clima di familiarità e accoglienza che caratterizza questa città e il festival", definito da Maselli "un sogno divenuto realtà". L'assessore Godelli, che nei prossimi mesi passerà il testimone ad una nuova amministrazione regionale, ha ricordato che "il Bif&st è un prodotto collettivo, non è il festival di qualcuno" auspicando che l'esperienza continui e che la politica "si impegni a trovare chi staccherà gli assegni". Nelle parole di Scola un appello agli amministratori: "eliminare questo festival - ha detto - sarebbe un delitto". "La vera identità del Bif&st - ha continuato il regista - è la grande partecipazione dei giovani che trovano nel festival momenti e luoghi di aggregazione".
Nella conferenza stampa annunciati anche i premi che saranno consegnati questa sera. In apertura il premio Federico Fellini a Nanni Moretti, che questa mattina ha tenuto l'ultima lezione di cinema nel teatro Petruzzelli, i premi Imaie per la migliore attrice protagonista a Alba Rohrwacher per "Vergine giurata" e per il miglior attore protagonista a Pierfrancesco Favino per "Senza nessuna pietà". Dopo l'anteprima di "Ritorno al Marigold Hotel" saranno assegnati gli altri premi del festival.
Tre premi per "Anime nere": premio Mario Monicelli per il miglior regista a Francesco Munzi, premio Roberto Perpignani per il miglior montatore a Cristiano Travaglioli; premio Franco Cristaldo per il miglior produttore a Luigi Musini, premiato anche per "Torneranno i prati" che raccoglie altri due riconoscimenti: premio Ennio Morricono per le migliori musiche a Paolo Fresu e premio per il miglior scenografo a Giuseppe Pirrotta. Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto a Marcello Mazzarella per "Biagio". Tre premi al film "Noi e Giulia": premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura a Edoardo Leo e Marco Bonini, premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista a Anna Foglietta, premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista a Carlo Buccirosso. Due premi a "Hungry Hearts": premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista a Alba Rohrwacher, premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia a Fabio Cianchetti. Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista a Elio Germano per "Il giovane favoloso". Premio Piero Tosi per il miglior costumista a Nicoletta Ercole per "Incompresa".
Per il panorama internazionale premio al miglior regista Louis-Julien Petit per "Discount", menzione speciale al regista Oles Sanin per "Povodyr".

Correlati