Giovedì, 25 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

#Bif&st2015 il maestro Costa-Gravas e il suo rigore cinematografico

II maestro parla al pubblico del Petruzzelli di Cinema, di dignità, politica e libertà

Pubblicato in Bifest2015 il 23/03/2015 da Francesca Valentini e Giuseppe Bellino
Dopo la proiezione di Amen il maestro Costa-Gavras ha incontrato il suo pubblico nel Teatro Petruzzelli di Bari. La master class che ha tenuto è stata condotta da Michel Ciment.
"Gli uomini e il potere sono il mio interesse per ogni film", ha detto.
"Bisogna affrontare la politica senza fanatismo" ha poi aggiunto specificando che "la politica è ciò che c'è tra gli uomini, il rispetto, la dignità e la libertà".

Il maestro Gravas Inizia dirigendo film polizieschi, poi si dedica al genere giallo-politico per il resto della sua carriera, spesso affiancato dallo sceneggiatore Jorge Semprun.
Trasferitosi in Francia e ottenuta la cittadinanza, nel 1965 gira il thriller Vagone letto per assassini con Yves Montand, uno degli attori preferiti dal regista, che compare in tutte le sue pellicole girate in Europa.
Con Il 13° uomo (1967), che parla della Seconda guerra mondiale in Francia, e principalmente con Z – L’orgia del potere (1969), in cui affronta la Dittatura dei colonnelli in Grecia, si pone alla critica come un regista profondamente impegnato. Z vince l’Oscar come miglior film straniero.
L’anno successivo esce La confessione, con cui Costa-Gavras dipinge uno splendido affresco dei metodi repressivi della dittatura filosovietica che governava la Cecoslovacchia ai tempi della guerra fredda.
Nel 1973 esce L’Amerikano, che denuncia l’appoggio dato dagli U.S.A. ai regimi autoritari del sudamerica. Il film (titolo originale État de siège) fu sceneggiato da Franco Solinas ispirandosi alla vicenda di Anthony Dan Mitrione, ex capo della polizia di Richmond divenuto per conto della C.I.A. “consigliere” U.S.A. di varie polizie sudamericane, che venne rapito e ucciso dai guerriglieri in Uruguay. Venne girato nel Cile socialista di Allende, poco prima del colpo di Stato di Pinochet, appoggiato anch’esso dal governo di Washington.


Correlati

loading...