Mercoledì, 26 Giugno 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia ad Expo 2015 con un brand che attrae: 'tutta la luce del mondo' (VIDEO)

Fino al 27 agosto i saperi ed i tesori della nostra regione si raccontano a Milano

Pubblicato in Turismo Enogastronomia il 23/08/2015 da Redazione
Ha aperto i battenti lo spazio dedicato alla Regione Puglia ad Expo, all’interno del Padiglione Italia, dove potranno essere ammirate, in un’area sensoriale, le eccellenze agricole, turistiche ed enogastronomiche del territorio. Per sette giorni il sapere e il fare della Puglia saranno raccontati ai visitatori in un “percorso di luce” particolare e unico: la luce del paesaggio rurale pugliese, catturata in uno “spazio emozionale” curato dal regista Alessandro Piva, in cui i visitatori troveranno ristoro per il corpo e la mente, avvolti dai suoni e dalle immagini di un uliveto secolare prodotte nel corso di una calda giornata estiva; la luce delle luminarie delle feste patronali reinterpretate in chiave contemporanea, all’interno dello Spazio 2, dall’artista Franco Dell’Erba; la luce accecante delle facciate di pietra bianca delle cattedrali pugliesi, la luce calda che fa maturare in modo ineguagliabile i prodotti agricoli del territorio, la luce bianca dei litorali cristallini, delle saline e dei muretti a secco, la luce che diventa energia e innovazione nell’industria creativa e nei distretti produttivi tecnologici e della Green economy; e ancora la luce della storia rappresentata dal fulgor di lucido metallo degli Ori di Taranto, provenienti dal Marta, Museo Nazionale Archeologico di Taranto, splendida testimonianza storico-artistica della Magna Grecia. "I beni archeologici - spiega Gianni Liviano, assessore all'Industria turistica e culturale della Regione Puglia - oltre ad essere conservati vanno valorizzati e fatti conoscere. Abbiamo deciso di esporre gli Ori di Taranto all'Expo per raccontare, al di fuori dei confini regionali, una bellezza in grado di provocare emozioni e suscitare, nei visitatori nazionali e internazionali presenti all’Esposizione Universale, la curiosità, la voglia e l'interesse di recarsi a Taranto per scoprire il resto della collezione. Il nostro obiettivo - aggiunge l'assessore Liviano - è quello di far conoscere Taranto e la Puglia attraverso un messaggio che trasmetta positività, sensazioni di bellezza, energie da profondere in un progetto più ampio di rivalutazione e rilancio della città dei due mari”.
Senza scordare la luce dei vini di Puglia che brillerà nel Padiglione “Vino - A Taste of Italy”, il primo dedicato al vino nella storia dell'Esposizione Universale, dove si terranno, sino al 26 agosto, nella terrazza della Sala Symposium, un ciclo di incontri tematici di approfondimento sui vini regionali, per far meglio conoscere la biodiversità varietale e culturale del patrimonio vitivinicolo pugliese e il valore delle produzioni di qualità coltivate su tutto il territorio regionale. “Con la partecipazione al più grande evento mondiale dedicato all’alimentazione - dichiara Leonardo Di Gioia Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia - consolidiamo il brand Puglia e l’identità dei prodotti agroalimentari pugliesi, capaci di descrivere la bravura e la passione dei nostri operatori, impegnati, insieme a noi, in un percorso di qualità e sostenibilità per garantire ai consumatori la corretta provenienza dei prodotti, il controllo della filiera e il rispetto per l’ambiente. Abbiamo investito nella valorizzazione delle eccellenze del territorio: il vino, ma anche l'olio extravergine, che abbiamo saputo associare a un percorso di innovazione, processo e prodotto. Abbiamo sperimentato che agricoltura ed enogastronomia sono il valore aggiunto della nostra offerta turistica. E ora siamo qui a raccontare le nostre radici identitarie più autentiche, la tradizione contadina e rurale della Puglia, la nostra storia produttiva”.
Di grande effetto, la stanza che proietta i visitatori in un viaggio virtuale all’interno di un uliveto, paesaggio tipico pugliese. “L’ulivo è una pianta simbolo della regione – spiega il regista Alessandro Piva - chiunque sia stato in Puglia ricorda le piante secolari che sono parte integrante del nostro patrimonio”.
Le luminarie dell’artista Franco Dell’Erba riprendono il tema della luce, attraverso un’interpretazione contemporanea di un elemento tipico della tradizione. “Le luminarie raccontano la Puglia – afferma Dell’erba – segnano il percorso delle processioni durante le feste popolari. Hanno una funzione religiosa e la loro poesia deve rimanere intatta”.
E se all’interno di Expo e del Padiglione Italia si potrà ammirare una Puglia capace di esprimere un’idea di sviluppo sostenibile rispettosa dell’ambiente e della cultura, “Fuori Salone”, nel cuore di Milano, in piazza Duomo, negli spazi dell’ex Albergo Diurno Cobianchi, sino al 6 settembre, tanti appuntamenti per pubblico e addetti ai lavori dedicati alla valorizzazione del sistema enogastronomico e produttivo rurale pugliese.
"A Expo – dichiara Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia - la Puglia porta un pezzo importante della politica industriale degli ultimi cinque anni, due capisaldi del nostro impegno: l’internazionalizzazione e il sostegno alle start up e alle imprese innovative. Nell’ambito del progetto “Apulia Attraction”, che prenderà il via il prossimo il 24 Agosto, porteremo ad Expo dieci buyers esteri di origine pugliese del settore agroalimentare e del turismo sostenibile interessati a diventare “snodi intelligenti” per la diffusione d’informazioni sulle opportunità d’investimento in Puglia. Contestualmente il nostro Padiglione ospiterà start up e imprese innovative pugliesi del settore agroalimentare che avranno il compito di accompagnare il visitatore nell’affascinante mondo della ‘spirulina’ e delle sue caratteristiche nutritive, nell’illustrazione di un sistema informativo gestionale per il recupero e la redistribuzione di beni e alimenti invenduti contro lo spreco del cibo, nell’attivazione di un mobile demo lab interattivo che attraverso un gioco digitale sviluppa la promozione e l’educazione alimentare dei giovani e per i più piccini un videogioco digitale di educazione alimentare ispirato ai principi della Dieta Mediterranea”.
Una straordinaria occasione non solo per attrarre, coinvolgere e orientare i visitatori italiani e stranieri presenti alla Kermesse ma anche per portare in Puglia, grazie al progetto “Expo e Territori”, una parte dei visitatori attesi per l’Esposizione Universale. L’iniziativa, coordinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, vede il coinvolgimento di tutte le Regioni italiane e di 5 Ministeri (Politiche Agricole Alimentari e Forestali; Beni e Attività Culturali e Turismo; Esteri; Istruzione; Ambiente) per complessivi 25 itinerari del gusto e della cultura, due dei quali pugliesi: “Terra - Matrice dei territori, cibo, benessere” ed “Apulia Felix in Masseria - Il Tratturo dell'olio e del Rosato”. “ Apulia Felix in Masseria” offrirà ai visitatori italiani e stranieri, sino al 31 ottobre, la possibilità di visitare vigne, cantine, aziende olivicole e frantoi della Puglia, gustando vini e oli apprezzati a livello internazionale e prodotti della dieta mediterranea, grazie a laboratori realizzati nelle Masserie Didattiche o a iniziative come il "Concorso Nazionale dei Vini Rosati d'Italia", "Cantine aperte" e "Frantoi aperti". “Terra - Matrice dei territori, cibo, benessere” proporrà azioni di sensibilizzazione nei confronti dell'opinione pubblica sul tema portante di Expo 2015 "Nutrire il pianeta, energia per la vita", attraverso un "festival culturale" realizzato, nel mese di ottobre, nei territori della Murgia dei Trulli e della Valle d'Itria.
Una presenza significativa che trova ulteriore conferma nei due simboli di Puglia scelti da Expo come Ambasciatori d’Italia: i “Grifoni policromi di Ascoli Satriano”, risalenti al IV secolo avanti Cristo, che racconteranno per tutta la durata dell’Esposizione il passato e il futuro del Paese accanto a opere come “La Vucciria” di Guttuso o “L'Ortolano” di Arcimboldo e “L’Albero della Vita”, simbolo di Expo e del padiglione Italia, concettualmente ispirato al mosaico pavimentale della Cattedrale di Otranto. I Grifoni di Ascoli Satriano saranno anche i protagonisti di un progetto strategico sostenuto dalla Regione Puglia: “I Grifoni di Ascoli Satriano. Mistero e Poesia” evento teatrale che si terrà a Palazzo Italia, il 26 agosto, con Michele Placido e Ambra Angiolini.


loading...