Lunedì, 17 Gennaio 2022 - Ore
Facciamo Notizie

Un anno di FlixBus a Bari: oltre 120.000 passeggeri in 365 giorni

Il capoluogo pugliese si conferma il principale hub all’interno del network degli autobus verdi nel Mezzogiorno insieme a Napoli

Pubblicato in Turismo il 07/09/2016 da Redazione

A un anno esatto dall’approdo a Bari, FlixBus taglia il traguardo dei 120.000 passeggeri trasportati nel capoluogo pugliese, che si conferma così, insieme a Napoli, il principale hub all’interno del network degli autobus verdi nel Mezzogiorno. Con una rete di collegamenti che dalla fermata di via Giuseppe Capruzzi (presso la Stazione FS) permette di raggiungere 20 città della Penisola da nord a sud, il capoluogo rappresenta infatti uno snodo sempre più strategico per viaggiare in tutta Italia: ogni giorno è possibile raggiungere tanto i grandi centri d’Italia, come Napoli (in tre ore), Roma, Milano, Torino, Venezia e Firenze, quanto città più piccole ma altrettanto degne di interesse turistico e culturale, tra cui Matera (a poco più di un’ora), Caserta, Siena e Verona. In occasione del suo primo anno in città, FlixBus ha stilato inoltre una classifica delle destinazioni più amate dai Baresi: in testa si trova Napoli, collegata con Bari fino a sette volte al giorno; completano il podio Milano e Bologna, seguite da Roma e Venezia.
Come sempre, tutti i collegamenti in partenza da Bari sono prenotabili sul sito
www.flixbus.it, tramite l’app gratuita e in agenzia di viaggio, ma anche direttamente dal conducente prima della partenza, a prezzo pieno e previa disponibilità a bordo. Chi sceglie FlixBus potrà viaggiare all’insegna del comfort, grazie alla presenza di Wi-Fi gratuito, prese elettriche e toilette, e potrà portare con sé due bagagli oltre al bagaglio a mano.
Oltre a offrire un servizio accessibile e all’insegna del comfort, FlixBus promuove un nuovo tipo di mobilità sostenibile, sul piano sia ambientale che economico. Da un lato, la società dà ai suoi passeggeri la possibilità di viaggiare 100% green attraverso il pagamento volontario, all’atto della prenotazione, di un piccolo sovrapprezzo sul costo del biglietto, che permetterà di compensare le emissioni di CO2 rilasciate in viaggio. Dall’altro, FlixBus opera secondo un modello di business unico basato sulla collaborazione con le PMI del territorio: secondo tale modello, le aziende locali svolgono il servizio operativo mettendo a disposizione mezzi, autisti e il personale adibito alla manutenzione dei nuovi autobus, mentre FlixBus coordina la pianificazione della rete e le attività di marketing, comunicazione e pricing.



loading...