Lunedì, 26 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Dibattito alla Cna Puglia sul Reddito di Dignità. La consigliera De Simone: 'Introdotta una misura nazionale che ricalca il modello #ReD'

Il seminario ha approfondito le concrete condizioni di applicabilità delle norme

Pubblicato in Sviluppo il 29/01/2016 da Redazione

Numerosi  i momenti di approfondimento sul tema del Reddito di Dignità, coinvolgendo sindacati, partenariato economico e sociale, terzo settore, università. Si è  svolto presso la CNA Puglia (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa)  il seminario sul disegno di legge varato dalla Giunta regionale, per approfondire le concrete condizioni di applicabilità delle norme.

Sono intervenuti al dibattito Titti De Simone, consigliera del presidente della Regione per l’attuazione del programma, Anna Maria Candela, dirigente del Welfare,  il prof. Vito Peragine dell’Università degli Studi di Bari e il gruppo dirigente allargato della CNA pugliese.

“La CNA - ha detto il segretario regionale - è impegnata nel sostegno al DDL e intende anche dare una mano per fare si che la legge che ne deriverà sia la più efficace possibile”.

 

È una grande soddisfazione per il Governo regionale della Puglia che ‪#‎ReD sia diventato un modello nazionale di contrasto alla povertà – ha dichiarato la consigliera De Simone -. Oggi infatti, il Consiglio dei Ministri ha approvato il ddl che introduce una misura nazionale che ricalca il modello disegnato con #ReD qui in Puglia e approvato a novembre dalla Giunta. È un bel segnale per il Paese, che fissa nell'agenda politica un impegno importante. Abbiamo dato un contributo, che premia il lavoro e l'impegno della Puglia. Da oggi #ReD è un modello nazionale. Apriamo in questa regione un nuovo processo di innovazione e giustizia sociale, confermando che abbiamo costruito una misura universalistica che integra anche risorse europee per l'inclusione attiva e risorse del bilancio regionale”.