Martedì, 16 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Via l'art.38 dello sblocca Italia', protestano Legambiente, Greenpeace e WWF

Iniziative a Bari, Potenza e Pescara. 'Il Paese svenduto ai signori del petrolio'

Pubblicato in Sviluppo Ambiente il 27/10/2014 da Redazione
Questa mattina Greenpeace Italia, Legambiente e WWF Italia, insieme al presidente del Consiglio regionale pugliese Onofrio Introna, hanno incontrato i parlamentari pugliesi, alla presenza dei comitati No Triv di tutta la Puglia. In rappresentanza delle tre associazioni vi erano Massimiliano Boccone per Greenpeace Italia, Giorgio Zampetti e Francesco Tarantini, rispettivamente responsabile scientifico di Legambiente e presidente di Legambiente Puglia, Stefano Lenzi, WWF Italia e Nicolò Carnimeo, delegato WWF Puglia.
Greenpeace Italia, Legambiente e WWF Italia - dopo il voto di fiducia del 23 ottobre a Montecitorio al Decreto Sblocca Italia, e in attesa del voto finale del 30 - rilanciano la loro iniziativa apprestandosi a chiedere al Senato l'abrogazione dell'art. 38 del decreto 133/2014, appellandosi alle Regioni perché lo impugnino davanti alla Corte Costituzionale e amplificando la mobilitazione esistente sul territorio, che si oppone alla forzatura dirigistica per le valutazioni ambientali e per il rilascio di concessione uniche per la ricerca e la coltivazione di idrocarburi voluta dal Ministero dello Sviluppo Economico.

loading...