Venerdì, 22 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

A Tricase si ri-disegna il futuro della pesca nel Mediterraneo

Ospite il segretario generale del Consiglio generale per la Pesca nel Mediterraneo

Pubblicato in Sviluppo Ambiente il 25/11/2014 da Redazione
Le vie per la multifunzionalità della pesca artigianale nel Mediterraneo partono dalla Puglia protagonista per l'Italia, con Regione, CIHEAM Bari ed i pescatori del progetto UE "Ready Med Fish" (leader applicant Lega Pesca), co-finanziato dal Programma Europeo ENPI CBC MED.
I partner si incontrano oggi a Tricase, nella sede dell’Associazione Magna Grecia Mare. A sottolineare il rilievo internazionale di questo appuntamento vi sarà la partecipazione del segretario generale del Consiglio generale per la Pesca nel Mediterraneo (GFCM) della FAO, Mr Abdellah Srour, insieme con una rappresentanza del ministero marocchino. La prospettiva che i risultati del progetto READY MED FISH (attualmente in corso con la collaborazione di Egitto Libano e Tunisia) possano essere oggetto di una riflessione più ampia a livello di Bacino, rappresenta una grande sfida su cui far convergere l'interesse e la sensibilità del GFCM/FAO nel perseguimento dei suoi obiettivi istituzionali di sviluppo sostenibile della filiera ittica mediterranea. Oltre agli interventi sulla formazione, che interesseranno 80 operatori del comparto ittico nei 4 Paesi, il progetto READY MED FISH intende contribuire alla definizione di un moderno quadro normativo che consenta di superare gli ostacoli ed i vincoli che attualmente frenano, nelle due sponde, lo sviluppo della diversificazione delle attività di pesca artigianale (pescaturismo, ittiturismo, ristorazione, vendita diretta, etc...) quale occasione di nuova imprenditorialità e nuova occupazione.