Lunedì, 9 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Olio di oliva: da oggi è obbligatorio il tappo anti-rabbocco

Addio all’oliera in bar, ristoranti, mense e pizzerie

Pubblicato in Sviluppo Enogastronomia il 24/11/2014 da Redazione
Addio all’oliera in bar, ristoranti, mense e pizzerie: da oggi entra in vigore l’obbligo del tappo antirabbocco per i contenitori di olio extravergine di oliva serviti nei pubblici esercizi. La misura di trasparenza è volta a impedire che le vecchie oliere siano riempite o allungate con prodotti diversi da quelli indicati o con olio straniero spacciato per italiano. A diffondere la notizia è Coldiretti. Il tappo antirabbocco è previsto dalla dalla legge europea 2013 bis approvata dal Parlamento e pubblicata sul supplemento n.83 della Gazzetta Ufficiale 261.
Secondo il provvedimento - sottolinea Coldiretti - gli oli di oliva vergini proposti in confezioni nei pubblici esercizi, fatti salvi gli usi di cucina e di preparazione dei pasti, devono essere presentati in contenitori etichettati conformemente alla normativa vigente, forniti di idoneo dispositivo di chiusura in modo che il contenuto non possa essere modificato senza che la confezione sia aperta o alterata e provvisti di un sistema di protezione che non ne permetta il riutilizzo dopo l’esaurimento del contenuto originale indicato nell’etichetta. La legge prevede anche sanzioni per chi non userà oliere con tappo antirabbocco che vanno da 1 a 8mila euro e la confisca del prodotto. Diversa e più accentuata la rilevanza cromatica rispetto all’etichettatura degli oli prodotti con miscele provenienti da uno o più Stati.