Venerdì, 16 Aprile 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Comune di Bari dona computer al CARA

Si tratta di pc dismessi di proprietà comunale che sono stati rigenerati e dotati di programmi gratuiti open source

Pubblicato in Sviluppo Istruzione Sviluppo e Lavoro il 22/05/2014 da Redazione
Da oggi, grazie al Comune di Bari, il Centro di accoglienza per i richiedenti asilo di Bari Palese, avrà, a beneficio degli ospiti della struttura, 10 personal computer. Si tratta di pc dismessi di proprietà comunale che sono stati rigenerati e dotati di programmi gratuiti open source nell’ambito del progetto Brand Gnu.
Il progetto, ideato e coordinato dalla ripartizione Innovazione tecnologica, ha l'obiettivo di realizzare la riduzione dei rifiuti RAEE - lavorando sul riciclo dei pc altrimenti dismessi e la riduzione del divario digitale, aiutando le categorie sociali più deboli a non restare indietro nella società dell’informazione.
Il progetto “Pc in CARA” nasce con l’obiettivo di istruire i ragazzi all'utilizzo del computer e di creare occasioni di aggregazione tra le diverse etnie ospiti della struttura: per questa ragione ha incontrato la piena disponibilità di questa amministrazione.
In poco più di un anno, con Brand Gnu, partendo da 300 PC dismessi, è stato possibile riciclarne 140 già destinati alla realizzazione di 14 progetti presentati da cooperative operanti sul territorio comunale. Nel caso del CARA, che non è una struttura comunale bensì del Ministero degli Interni, Brand Gnu ha travalicato i confini comunali, consentendo ad un’altra amministrazione dello Stato e, tramite essa, agli stranieri ospiti del CARA, di beneficiare del progetto del Comune di Bari.


loading...