Venerdì, 7 Agosto 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

I ragazzi in Aula alla celebrazione della Giornata mondiale dell'Infanzia

Nel corso della celebrazione i ragazzi della comunità penale 'Chiccolino' hanno rappresentato le loro aspirazioni “di cittadinanza”.

Pubblicato in Sviluppo il 20/11/2015 da Redazione

A ventisei anni dalla firma della Convenzione adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni unite, nell’Aula del Consiglio regionale della Puglia è stata celebrata la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
Al centro del confronto l’art. 12 della Convenzione ONU  (“Ascolto delle opinioni del minore”), che sancisce il diritto per i bambini di far valere il loro punto di vista in tutti i processi decisionali che li riguardano ed impegna gli adulti a tenere in considerazione le loro riflessioni.
Prima di dare spazio alle voci, alle esperienze dei ragazzi frutto della loro capacità di produrre idee e cultura, la Garante regionale dei minori, Rosangela Paparella, si è soffermata su quanto sia significativo ritrovarsi in tali circostanze dove tanta è la partecipazione alla cultura. La Garante ha poi letto il messaggio inviato dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha evidenziato l’importanza delle politiche per l’infanzia e per l’adolescenza collegati alla famiglia, al lavoro, alla scuola e alla rete complessiva dei servizi sociali, attraverso un dialogo e una collaborazione intensa tra istituzioni e associazioni.
I ragazzi, quindi, sono stati i protagonisti dell’incontro che dopo i saluti del presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo, sono entrati nel vivo del confronto. Ad animare la giornata sono stati i giovani redattori di Radio Kreattiva, la webradio antimafia che dalla Puglia sta facendo scuola in tutta Italia. Il progetto ha ottenuto il riconoscimento dall’Autorità Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, consentendo all’associazione di diventare capofila del promo network di webradio giovanili di tutta Italia “Sarai Teens Digital Radio”. Una studentessa sedicenne ha presentato la campagna “I have dreams”, una raccolta di sogni, desideri e voglia di protagonismo dei loro coetanei.
Nel corso della celebrazione i ragazzi della comunità penale “Chiccolino” hanno rappresentato le loro aspirazioni “di cittadinanza”. Hanno partecipato i minori stranieri ospiti nelle comunità “Raru surprise” e “don Andrea Gallo”, gli studenti degli Istituti superiori di Bari “Flacco”, “fermi”, Marco Polo” e “Pitagora” e i rappresentanti del Parlamento regionale dei Giovani.