Mercoledì, 1 Aprile 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, inaugurato nuovo centro studi di polizia municipale

È un momento fondamentale di riqualificazione del Corpo della Polizia Locale 

Pubblicato in Sviluppo il 19/12/2014 da Redazione
È stato inaugurato, presso il comando della Polizia Municipale di Bari, il nuovo Centro Studi dedicato a Gaetano Bruzzese, funzionario di Polizia Municipale scomparso recentemente, figura competente e fortemente rappresentativa del Corpo di Polizia Municipale di Bari. All’inaugurazione hanno partecipato i familiari del maggiore Gaetano Bruzzese, l’assessore al Personale Angelo Tomasicchio, il comandante della Polizia municipale Stefano Donati e il prof. Alessandro Ceci, direttore scientifico del ceAS (centro di analisi strutturale).Le funzioni del Centro Studi saranno:emanazione delle linee guide e formazione del personale, aggiornamenti in tema di regolamenti e normative di ogni genere, pratiche operative e analisi dei casi, redazione della modulistica occorrente, pronta risposta per tutti gli appartenenti al corpo di PM per i casi di maggior complessità, pronta risposta ai quesiti giuridici rivolti dai cittadini.Il personale che lavorerà nel Centro Studi in accordo con il team scientifico del prof. Ceci, verrà selezionato tra tutti gli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale, indipendentemente dai gradi gerarchici, sulla base della qualità professionale e della disponibilità al lavoro.Il comandante Donati ha presentato il Centro Studi come uno dei due progetti del Piano degli obiettivi 2014, che si pone quale momento fondamentale di riqualificazione del Corpo della Polizia Locale all’interno dell’organizzazione delle attività istituzionalmente previste.L’assessore Tommasicchio ha sottolineato l’importanza della formazione per l’intera attività svolta dagli agenti di PM, evidenziando quanto rilevante sia la costituzione del Centro Studi, concordata e condivisa con le organizzazioni sindacali comunali. Infine il prof. Ceci, ha illustrato come il Centro Studi rientri nella struttura generale del Progetto “Urban Intell”, primo progetto nazionale finalizzato al controllo del territorio e alla gestione delle informazioni, nell’ottica della rivalutazione del Corpo della Polizia Locale sul territorio italiano.