Lunedì, 30 Novembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Ilva, futuro sempre più difficile. Gnudi: 'denari in cassa finiti'

L'Eni ha anche ufficializzato il taglio alla fornitura del gas

Pubblicato in Sviluppo il 18/12/2014 da Redazione
Ilva, il commissario Piero Gnudi nell’audizione alla Camera ha annunciato che "oggi purtroppo i denari in cassa li abbiamo finiti. Possiamo pagare stipendi dicembre e forse gennaio, ma più in là non si può andare: bisogna trovare una soluzione ponte" fra la commissione straordinaria e la cessione del gruppo Ilva a privati. Ha anche richiesto "una modifica della legge Marzano non basta, perché bisogna prevedere anche norme ambientali" nel decreto Ilva.
Ma le notizie che riguardano il siderurgico tarantino, in ore convulse, non sono finite: l’Eni ha anche ufficializzato il taglio alla fornitura del gas.
"L’Eni - ha detto Gnudi - ci ha chiesto una fideiussione di 240 milioni. Noi non possiamo farlo, abbiamo chiesto di poter pagare settimana per settimana in anticipo e anche questo non ci è stato concesso. Ma finora abbiamo pagato tutte fatture".