Lunedì, 21 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia con tenore di vita basso, Ue approva nuova carta per aiuti statali

La carta presentata dall'Italia definisce le zone ammissibili agli aiuti di Stato a finalità regionale tra il luglio 2014 e il dicembre 2020.

Pubblicato in Sviluppo il 17/09/2014 da Redazione
La Commissione europea ha approvato la carta presentata dall'Italia che definisce le zone ammissibili agli aiuti di Stato a finalita' regionale tra il luglio 2014 e il dicembre 2020. In pratica Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia continueranno a essere ammissibili ai sistemi di aiuti a finalita' regionale consentiti dall'Ue a favore delle aree dove il tenore di vita risulti "anormalmente basso" oppure si abbia una grave forma di sottoccupazione. Con un comunicato, Bruxelles spiega di aver concluso che la carta presentata dall'Italia risulta conforme agli orientamenti in materia di aiuti di Stato a finalita' regionale, adottati nel giugno 2013. Gli orientamenti stabiliscono le condizioni alle quali gli Stati membri possono concedere aiuti di Stato alle imprese a fini di sviluppo regionale e mirano a favorire la crescita e la coesione nel mercato unico. "La nuova carta degli aiuti a finalita' regionale dell'Italia promuove la politica di coesione dell'Ue, contribuendo all'obiettivo di erogare aiuti di Stato piu' mirati ed efficaci", ha commentato Joaquín Almunia, vicepresidente della Commissione e responsabile per la Concorrenza, "La carta consentira' alle autorita' italiane di utilizzare misure di aiuto ben concepite per promuovere gli investimenti e rilanciare la crescita economica nelle zone meno sviluppate nel periodo 2014-2020".