Lunedì, 23 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Formazione, Open Day della Regione Puglia alla Fiera del Levante

Tra i protagonisti della giornata Antonio Stornaiolo e Emilio Solfrizzi (VIDEO)

Pubblicato in Sviluppo Lavoro Sviluppo e Lavoro il 17/09/2014 da Isabella Maselli
Un viaggio ironico e scanzonato tra le sfide e le opportunità della formazione professionale e del mondo del lavoro. Antonio Stornaiolo ed Emilio Solfrizzi hanno fatto da cornice all'Open Day sulla Formazione organizzato dalla Regione Puglia nell'ambito della quarta giornata della 78esima Fiera del Levante di Bari. Un'occasione per presentare i risultati degli sforzi fatti in questi anni dalla Regione per favorire l'alta formazione, le specializzazioni, valorizzare talenti e competenze e diventare professionalità competitive nel mercato del lavoro. Puntando, e non è uno slogan, sui giovani. Ad aprire i lavori della giornata di approfondimento è stato il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. Accanto a lui, a parlare agli studenti presenti nel padiglione 7, l’assessore regionale al Diritto allo Studio e alla Formazione, Alba Sasso, il rettore del'Università degli Studi di Bari, Antonio Uricchio e, nel pomeriggio, l'intervento dell'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Loredana Capone.
Il presidente della Fiera, Ugo Patroni Griffi, ha sottolineato l’importanza della mobilità del lavoro. Ma in Italia la mobilità è ostacolata dal deficit culturale, linguistico e dalla mancanza di formazione. Nel corso della giornata sono state illustrate le politiche della Regione Puglia a sostegno della formazione, da 'Diritti a scuola', che in cinque edizioni ha coinvolto circa 245.000 ragazze e ragazzi, avvalendosi del lavoro di 6.664 docenti aggiuntivi e 2.562 personale ATA, con un impegno complessivo di 140 milioni di euro. E ancora la creazione del primo Polo Tecnico Professionale per il turismo e degli Istituti Tecnici Superiori nei settori ritenuti strategici: Agroalimentare, Aerospazio e Meccanica–Meccatronica. Con la quinta edizione di 'Ritorno al Futuro', la Regione Puglia ha superato la soglia dei 209 milioni di euro che, nel tempo, ha destinato a 14.000 giovani laureati pugliesi per finanziare i master. L’impegno complessivo relativo ai quattro avvisi sui Dottorati di Ricerca che si sono succeduti è pari a 45 milioni di euro destinati a quasi 1.000 laureati pugliesi.


loading...