Mercoledì, 1 Aprile 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Fino al prossimo 21 maggio Bari ospita il "Festival dell'Arte russa"

Una rassegna cinematografica, mostre, incontri culturali e musicali

Pubblicato in Sviluppo Cultura e Spettacoli il 17/05/2015 da Redazione
Fino al 21 maggioBari ospita il “Festival dell’Arte Russa a Bari - Giardino Estivo delle Arti”, manifestazione promossa e organizzata dal CESVIR (Centro Economia e Sviluppo Italo Russo), in collaborazione con il Comune di Bari, la Regione Puglia, il Ministero della Cultura della Federazione Russa e la Direzione dei Programmi internazionali.
Il Festival dell’Arte Russa a Bari e il Festival dell'arte italiana a Mosca: "Suggestioni di Puglia", hanno contribuito a consolidare l’intesa tra due popoli, già notoriamente uniti spiritualmente, e a potenziare l’avvincente percorso di scambi interculturali che permettono la crescita dei rispettivi territori, oltre a dar vita a nuove relazioni e interessi comuni.
In questa epoca di grandi crisi, ove l’arte e la cultura si confermano essere validi strumenti di dialogo e giusti punti di partenza per la rinascita, il Festival dell’arte russa a Bari si è annoverato tra gli eventi più importanti del “Maggio Barese”. Anche la IX Edizione si presenta con un ricco programma di iniziative e incontri con artisti di fama internazionale della Federazione russa, che con passione e professionalità non mancheranno di creare suggestive atmosfere e profonde emozioni.
Porte aperte a mostre, concerti, balli e rassegne cinematografiche, appuntamenti che tingeranno dei colori della Russia il Portico del Pellegrino, il Teatro Forma, le Aule del Palazzo “Ex Posta”, la Sala delle Muse del Circolo Unione di Bari, la incantevole Piazza di Polignano a Mare, le suggestive grotte di Castellana e, per la prima volta, lo storico Castello Episcopio della città di Grottaglie, provincia di Taranto.
Presso il Portico dei Pellegrini (pressi Basilica di San Nicola) saranno esposte in occasione del Festival e dell’arte russa, tre mostre: la Mostra “San Giuseppe Volockij e il suo cenobio” verso il 500-mo anniversario dalla morte del Santo, composta da oggetti sacri e indumenti di proprietà del Monastero Volokolamsk; la Mostra di preziosi gioielli “I Santi della terra russa” della “Galleria Mikhailov”, una vera e propria rinascita dell’arte di oreficeria russa e degli artigiani; il Sottoportico del Pellegrino ospiterà l’interessante Mostra “All’Italia con amore”, una raccolta di fotografie uniche che hanno segnato la storia, messe a disposizione dall’archivio della Agenzia di Stampa russa TASS in occasione dei 110 anni della sua storia. Naturalmente la mostra contiene foto dedicate all’Italia e a personaggi italiani. Responsabile della produzione esecutiva di quest’ultima mostra: Roberto Sibilano.
Le Mostre potranno essere visitate, tutti giorni, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30. L’accesso al pubblico sarà consentito fino a venerdì 22 maggio alle ore 13.30, in concomitanza con i festeggiamenti ortodossi.
Il Festival alle 20,30 di sabato 16 si sposterà nella Piazza dell’Orologio del Comune di Polignano a Mare (Bari), che si riempirà di tutto il calore e la bravura dei famosi e pluripremiati complessi di danza e di canto folkloristici della Repubblica di Khakassia : “Ulger” e “Kÿn Suzy” (Raggio di Sole) . Vincitori di numerosissimi concorsi internazionali si esibiranno in concerto in abiti tradizionali e con l’ausilio di strumenti popolari..
I due gruppi folkloristici “Ulger” e “Kÿn Suzy” della Repubblica di Khakassia, domenica 17 alle 20.30, animerà con la stessa intensità il Castello Episcopio della città di Grottaglie (TA). Seguirà una breve esibizione deì “Pizzicati int’allù Core”, gruppo di tradizionale musica popolare pugliese che, in occasione della V edizione del Festival dell’arte italiana a Mosca hanno rappresentato le Suggestioni di Puglia in concerto, nella Capitale moscovita e nella città di Dimitrov.
Domani alle ore 10.30 proiezione del 2° Film in rassegna “I nostri” regia: D. Meskhiev, 2004- 105 min. c/o Auditorium del Palazzo “Ex Poste”, Piazza Cesare Battisti - Bari.
Lunedì 18 maggio alle 20.30, per la prima volta, la Sala delle Muse del Circolo Unione - Teatro Petruzzelli - ospiterà i Solisti dell’Accademia Giovani Cantanti del Teatro Mariinskij di S. Pietroburgo. L’arte del canto diviene protagonista con l’imperdibile performance di tre artisti, Ilia Selivanov (tenore) Yulia Matochkina (mezzo soprano) e Irina Shishkova (mezzo soprano) diretti dall’artista Emerita della Russia Larisa Gherghieva (direttore artistico dell’Accademia Giovani Cantanti del Teatro Mariinskji).
Martedì 19 alle 10.30 proiezione del 3° Film in rassegna 3° Film in rassegna “La Fortezza di Brest" (2010) - 138 min. regia di Alexader Kott, c/o Auditorium Palazzo “Ex Poste”, Piazza Cesare Battisti - Bari.
Il Teatro F.OR.MA. di via Fanelli 206 - Bari - già da diverse edizioni partner sostenitore del Cesvir, insieme alla emittente Telebari, martedì 19 alle 20.30 ospiterà i gruppi folkloristici di danza e di canto “Ulger” e “Kÿn Suzy” della Repubblica di Khakassia nel balletto/operetta “Khai” in un solo atto, tratto dalle leggende favole khakasse.
Mercoledì 20 alle 10.30 proiezione del 4° Film in rassegna “Un affare da pioniere” - Russia (2013) 80 min. Regia Aleksandr Karpilovskij, c/o Auditorium del Palazzo “Ex Poste”, Piazza Cesare Battisti - Bari.
Alle 19,30 di Mercoledì 20 spazio al canto nelle suggestive Grotte di Castellana (Castellana-Ba) con la bravura del Coro statale della città di Tula, uno dei più vecchi collettivi della Filarmonia regionale, partecipanti a numerosissimi concerti in Russia. Il Gruppo, con la direzione del M° Georgij Avgustinovich presenta musica di diversi generi, stili ed epoche: classica russa e straniera compresa quella d’opera, canzone popolari, brani dei musical famosi nel mondo e composizioni di varietà.
Seguirà l'esibizione del Coro“ Polyphone” – Associazione culturale Polyphonè di Bari, diretta dal M° Emanuele Bonvino.
La nona edizione del Festival dell’Arte russa a Bari “Giardino estivo delle arti” calerà il sipario al termine della proiezione del 5° ed ultimo Film in rassegna, alle ore 10.30 di giovedì 21 maggio :”Due donne" (2014),100 min. regia di Vera Glagoleva c/o l'Aula Magna Ateneo Università di Bari.
A far da cornice alla rassegna di film russi sarà la notevole Mostra “L’immagine della Donna. La Grande Guerra Patriottica (1941-1945)”, a cura del Museo statale centrale di storia contemporanea di Mosca, uno dei più grandi musei al mondo. In occasione dei festeggiamenti per il 70esimo anniversario dalla Grande Vittoria saranno esposti oggetti vari, abiti, ritratti, foto, e documenti unici, che sono solo una minima parte della collezione privata di Dimitry Bushmakov (Leib Standart S.p.A.). La finalità della mostra è dare risalto all’atto eroico di tutti coloro che hanno preso parte alla grande guerra per il raggiungimento della vittoria sul fascismo e, in particolar modo, al contributo encomiabile donato in tutti gli ambiti, dal fronte alle retrovie, da circa un milione di soldatesse,.
La Mostra presso il Palazzo dell’ex Posta sarà accessibile per tutta la durata del Festival, dalle ore 8.30 alle 20.30.