Mercoledì, 11 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Vendola in visita allo stabilimento dell’Agenzia Spaziale Europea

'Avviare il dialogo con l’Agenzia per portare lo spazio nelle regioni europee'

Pubblicato in Sviluppo il 15/11/2014 da Redazione
Il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, anche in qualità di Presidente della Rete europea Nereus, ha visitato a Frascati (Roma) lo stabilimento in Italia dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA/ESRIN) e ha incontrato il Prof. Volker Liebig, Direttore delle attività delle osservazioni della Terra dell’ESA.
Al centro del confronto, la volontà di avviare un dialogo con l’ESA sulle modalità con le quali portare “lo spazio” nelle regioni europee, uno “spazio” declinato fondamentalmente sugli utenti, i veri fruitori delle applicazioni spaziali. E a questo proposito, sono state illustrate al Presidente Vendola tutte le attività dell’ESA nel campo delle applicazioni spaziali nella vita quotidiana.
“Le regioni possono essere laboratori strategici per l'utilizzo dei servizi dello spazio – ha detto il Presidente Vendola nel corso dell’incontro – in questo modo si può stimolare la domanda di applicazioni e di servizi spaziali, si possono incentivare lo sviluppo delle imprese del settore, incluse le pmi e le start up, si possono infine creare occasioni di connessione tra spazio e società”.
“È per me una sfida molto importante presiedere la rete europea Nereus – ha continuato Vendola - in un momento in cui lo spazio non è più settore di nicchia bensì attraversa molte delle applicazioni che fanno parte della vita quotidiana dei cittadini: sono infatti utili ad affrontare alcune delle più importanti sfide sociali e possono essere utilizzate nei settori più diversi, dalla tutela e monitoraggio dell’ambiente all’agricoltura, dalla protezione civile fin dentro la scuola”.
“Come Presidente di una regione, la Puglia, fortemente impegnata nello sviluppo del proprio sistema aerospaziale – ha concluso infine Vendola - vorrei sottolineare l’importanza della dimensione regionale. Noi abbiamo ormai acquisito competenze ed esperienze che ci hanno permesso di avere una posizione di primo piano che va dalla realizzazione di micro-satelliti ai servizi di osservazione della Terra, accompagnata da un’indubbia capacità nella ricerca scientifica”.
E proprio l’avvio di una collaborazione tra l’ESA e la rete NEREUS è uno dei punti qualificanti del programma 2015 che il Presidente Vendola presenterà nel corso dell’assemblea annuale della rete Nereus che si svolgerà mercoledì prossimo 19 novembre a Bruxelles.
Prima di entrare nel merito dell’incontro, il Presidente Vendola ha voluto esprimere le congratulazioni a tutto lo staff dell’ESA per il successo della missione spaziale Rosetta, “un’eccellenza a livello tecnologico, scientifico, ma soprattutto una tappa fondamentale dell’esplorazione, e della conoscenza, umana dello spazio. Un evento la cui importanza politica deve essere sempre più grande”.