Mercoledì, 15 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Sblocca Italia. Emiliano scrive a Renzi 'finanziamenti per riqualificare il Teatro Margherita'

Il sindaco uscente ha sentito il parere del neo sindaco Decaro che si insedierà tra pochi giorni

Pubblicato in Sviluppo il 15/06/2014 da Redazione
Il sindaco uscente di Bari Michele Emiliano, in una lettera al premier Matteo Renzi, a proposito del decreto 'Sblocca Italia', segnala quale intervento prioritario l’acquisizione al patrimonio comunale, e quindi alla disponibilità e fruizione pubblica, del Teatro Margherita, attualmente di proprietà dello Stato. Il primo cittadino sottolinea di aver sentito il parere del sindaco neo-eletto della città Antonio Decaro che si insedierà tra pochi giorni, e il parere del direttore generale del Comune. 
"Per consentire la riapertura - ricorda - ho avviato cinque anni fa, mediante la sottoscrizione di un protocollo di intesa, le procedure relative alla acquisizione del bene architettonico mediante un’operazione di permuta, tra Comune di Bari, Agenzia del Demanio e Direzione regionale dei beni culturali, che prevede la cessione da parte del Comune di immobili che consentirebbero il completamento della Cittadella della Cultura (Biblioteca nazionale e Archivio storico ndr) in cambio della acquisizione del Teatro Margherita e del vecchio edificio del Mercato del pesce".
"Tale iter - afferma Emiliano - non si è ancora completato, nonostante tutte le attività propedeutiche siano state ultimate sia da parte comunale sia da parte dell’Agenzia del Demanio. Data l’importanza e la valenza culturale della succitata operazione sarebbe auspicabile la definizione delle procedure di permuta, nonchè il finanziamento degli interventi di riqualificazione degli spazi interni per una somma di dieci milioni di euro".