Domenica, 15 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: la biblioteca del Redentore riapre grazie ai tirocini dei cantieri di cittadinanza

L'assessora Romano: 'Un esempio virtuoso di collaborazione e di politiche integrate'

Pubblicato in Sviluppo il 15/01/2016 da Redazione

Riaprirà al pubblico nelle prossime settimane la storica biblioteca del Redentore, che custodisce un grande patrimonio di volumi e di testi che saranno così finalmente restituiti alla fruizione dei cittadini.

È questo il frutto della collaborazione tra la Chiesa del Redentore e il Comune di Bari che, attraverso il progetto Cantieri di Cittadinanza, ha creato le condizioni per poter riaprire uno spazio di socialità e di cultura importante in un quartiere che ne è storicamente privo.

Inizieranno infatti lunedì i colloqui che consentiranno di individuare i tirocinanti che affiancheranno i padri salesiani nella gestione della biblioteca nei sei mesi di durata del progetto.

“Bari per bene non significa solo garantire pulizia e decoro - osserva l’assessora alle Politiche attive del Lavoro Paola Romano - ma anche e soprattutto attivare processi e strumenti che consentano ai cittadini di avere a disposizione luoghi in cui stare insieme e crescere. Per poterlo fare è indispensabile mantenere un dialogo costante con le realtà e i soggetti impegnati sul territorio, e in questo momento siamo particolarmente felici di poter affiancare uno dei presidi di cultura unanimemente riconosciuti sul quartiere Libertà, qual è il Redentore, per raggiungere un obiettivo che riteniamo strategico. In questa circostanza abbiamo scelto di utilizzare la misura dei Cantieri di cittadinanza per rispondere alla richiesta di aiuto dei salesiani che da tempo desideravano tornare ad offrire ai cittadini questo spazio di cultura e di conoscenza. Crediamo infatti che i Cantieri di cittadinanza rappresentino lo strumento ideale per incrociare i bisogni di un quartiere con la possibilità di offrire un’occasione formativa a persone che non hanno un lavoro. In questi giorni siamo in contatto con alcune realtà private che si sono dichiarate disponibili a donare alla biblioteca nuovi arredi per allestire lo spazio”.

 

"L'opera salesiana del Redentore di Bari attraverso l'apertura della Biblioteca di quartiere "don Bosco" vuole dotare il quartiere Libertà di uno spazio culturale e di socialità – conclude don Francesco Preite - direttore Redentore Salesiani Bari - Grazie alla collaborazione e alla sintonia con l'amministrazione comunale, continuiamo a potenziare i servizi educativi in un'ottica di prevenzione e di formazione che certamente darà i suoi frutti".