Lunedì, 17 Giugno 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Avvio lavori di costruzione della scuola materna 'Macchie': stamattina sopralluogo del sindaco Decaro

L'edificio sarà costruito sul suolo dove sorgeva la vecchia scuola materna rimossa a causa della presenza di amianto nel 2006.

Pubblicato in Sviluppo il 09/11/2015 da Redazione

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dagli assessori Romano e Galasso, dal presidente del V Municipio Giovanni Moretti e da alcuni consiglieri municipali, è intervenuto all’avvio del cantiere della nuova scuola materna “Macchie”, in via Macchie, a Palese.

Il nuovo edificio scolastico sorgerà al posto della vecchia scuola materna, demolita nel 2006 a causa della presenza di amianto.

Poiché la vecchia scuola risultava di dimensioni insufficienti per le attività ludico-didattiche, nel progetto di ricostruzione e ampliamento è stata prevista l’acquisizione di un’area libera adiacente, di quasi 400 mq, che si aggiunge agli oltre 550 del suolo iniziale.

La nuova scuola materna, che disporrà di due sole sezioni, è stata concepita come ambiente di vita dei bambini. Per questa ragione la progettazione ha seguito principi di minimizzazione dell’impiego di risorse materiali non rinnovabili e di massiccio riutilizzo delle risorse naturali, nonché di massima manutenibilità, durabilità dei materiali e dei componenti, compatibilità dei materiali e agevole controllo delle prestazioni dell’intervento nel tempo.

Lo spazio destinato a ciascuna sezione ha la possibilità di aprirsi, tramite pareti scorrevoli, verso l’atrio centrale, favorendo attività alternative, attività allargate e scambi. Lo spazio centrale è destinato ad attività ludiche che consentano una buona educazione psico-motoria dei bambini. Lo spazio per la mensa, infine, è ugualmente modulabile così da consentire di organizzare il pranzo nelle singole sezioni oppure di attrezzare la mensa con i tavolini solo al momento del pranzo. Il rapporto con l’esterno sarà invece assicurato da grandi porte-vetrate, quasi a suggerire la partecipazione degli adulti alla vita della “casa del bambino”. L’area esterna disporrà di un piccolo teatrino e di spazi liberi che, all’occorrenza, potranno ospitare dibattiti, rappresentazioni e lavori comuni.

I lavori impiantistici riguarderanno sia la rete fognante e pluviale, sia gli impianti antincendio, antintrusione e irrigazione. La scuola sarà dotata di un impianto fotovoltaico generale e di pannelli solari per la generazione di acqua calda.

L’importo complessivo dei lavori, la cui durata è stimata in un anno circa, è pari a 900mila euro.

“Oggi inauguriamo una piccola opera, che rappresenta però un segnale importante di vicinanza dell’amministrazione ai piccoli quartieri e alle periferie - ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro durante il sopralluogo -. A Macchie, proprio in questo posto,  c’era una scuola che è stata abbattuta per la presenza di amianto. Qui con i cittadini era stato preso l’impegno di ricostruirla e noi abbiamo voluto mantenerlo. Questa amministrazione ha particolarmente a cuore i bambini e il loro benessere, perché siamo convinti che, indipendentemente dal quartiere di residenza, piccolo o grande che sia, tutti i bambini debbano avere le stesse possibilità di crescere e studiare in un luogo idoneo e confortevole. Stiamo lavorando ad un piano generale di riqualificazione per il quartiere che è in attesa delle ultime autorizzazioni e che sarà integrato con tutti gli altri interventi programmati nel Municipio”.

“Sarà una scuola materna di due sole classi - ha commentato l’assessore Giuseppe Galasso - ma confortevole, sapientemente progettata dai tecnici comunali in modo da costituire un ambiente gradevole per i bambini, in cui possano crescere e giocare in spazi ampiamente illuminati e ben organizzati. Ci sarà una dotazione impiantistica di primo ordine con impianto a pannelli solari per generazione di acqua calda, fotovoltaico e impianto allarme antintrusione che faranno di questa scuola una tra quelle con il miglior rapporto tra benefici per gli utenti e costi globali di costruzione, manutenzione e gestione. Insomma, sarà una bella scuola, che speriamo di completare entro la prossima estate in modo da consegnarla al quartiere già per settembre, in concomitanza con l’avvio del nuovo anno scolastico. Un cantiere che inizia e termina in tempi giusti e contenuti, questa è la nostra scommessa”:

“Il nuovo edificio consentirà finalmente alle famiglie di Macchie di avere una scuola per l’infanzia vicino alle loro abitazioni - ha concluso l’assessora Paola Romano - senza costringerle a percorrere ogni giorno un chilometro e mezzo per raggiungere la scuola materna di via Tenente Ranieri. Non dimentichiamo che da nove anni i bambini della scuola materna di Palese non possono pranzare a scuola né fare orario prolungato a causa del trasferimento degli alunni della vecchia scuola di Macchie nella scuola di via Ranieri. Al termine dei lavori avremo finalmente una nuova scuola accogliente e a misura di bambino a Macchie, e potremo ripristinare il servizio mensa nella scuola di via Tenente Ranieri. Inoltre i residenti di Macchie potranno utilizzare gli spazi flessibili della nuova scuola anche in orari extrascolastici”.

“Ringrazio il sindaco per l’attenzione che dimostra nei confronti delle periferie - ha dichiarato il presidente della commissione consiliare Politiche giovanili Massimo Maiorano -. Desidero ringraziare anche tutta la commissione per il lavoro che sta svolgendo in favore di un Piano di interventi sia per la manutenzione che per la realizzazione di nuovi edifici scolastici. Oggi è una giornata importante perché siamo riusciti a dare un riscontro concreto con l’inizio dei lavori di un’altra scuola materna di due aule a Palese, nel quartiere di Macchie. Un’opera importante che darà al territorio una risposta definitiva, offrendo agli alunni ambienti idonei e maggiori opportunità formative”.

 



loading...