Lunedì, 10 Agosto 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

A Lecce si conclude oggi il Forum internazionale delle donne imprenditrici

Sarà redatto il Manifesto delle imprenditrici pugliesi che condizionerà le linee programmatiche della Regione Puglia in tema di economia

Pubblicato in Sviluppo Donne il 07/03/2015 da Redazione
Lecce, Torre del Parco
Nasce il Manifesto delle imprenditrici pugliesi che condizionerà le linee programmatiche della Regione Puglia in tema di economia. Il Manifesto sarà la sintesi del più grande confronto dell’imprenditoria femminile organizzato in Puglia: 2 giorni di lavoro, 7 tavoli tematici, nei quali più di 200 imprenditrici e manager pugliesi si confronteranno tra loro e con le colleghe che, partendo dalla Puglia, hanno fatto impresa all’estero e hanno avuto successo. I lavori, un vero e proprio laboratorio dal titolo International Women Entrepreneurs Forum, si svolgeranno a Lecce (Torre del Parco) dal 6 al 7 marzo 2015 e sono organizzati dalla Regione Puglia in collaborazione con la Fondazione Marisa Bellisario. Le imprenditrici e manager affermate in Italia e all’estero si confronteranno sui principali temi di attualità economica e politica divisi in sette tavoli: Governance; Sicurezza e Legalità; Risorse, Credito e Fiscalità; Start Up, Innovazione e Ricerca; Le Istituzioni semplici; Impresa sociale, culturale ed Economia circolare; La Puglia e il Mondo (sotto il profilo dell’internazionalizzazione delle imprese). Un contributo importante sarà fornito da 14 donne-manager pugliesi che hanno avuto successo all’estero e che animeranno la rubrica “Tu come hai fatto?” nel corso della quale racconteranno la loro esperienza. Ogni tavolo sarà coordinato da una giornalista di caratura nazionale: Safiria Lecce (Studio Aperto); Francesca Nocerino (TG2); Dino Sorgonà (giornalista economico); Silvia Vaccarezza (Rai); Annalisa Monfreda (direttore Donna Moderna); Monica d’Ascenzo (Il Sole 24 Ore); Annamaria Ferretti (ILIKEPUGLIA). Saranno loro a redigere al termine di ogni tavolo una sintesi dei lavori che diventerà “Il Manifesto delle Imprenditrici Pugliesi” nel quale il contributo creativo e costruttivo delle risorse femminili fornirà indicazioni utili per la definizione degli indirizzi della nuova programmazione 2014-2020. “Le donne aggiungono valore anche negli affari”, ha detto Loredana Capone, assessora allo Sviluppo economico della Regione Puglia. “Promuovere la loro presenza sul mercato del lavoro non è solo una questione di equità ma un investimento sul futuro di tutti. Le donne lavoratrici rappresentano quella quota di crescita in più che l’Italia potrebbe esprimere e che troppo spesso, invece, trascura e relega in una ‘miniera nazionale’ di risorse e stimoli sotto sfruttati. Dal binomio ‘donne - economia’ l’Italia deve, però, ripartire per dare impulso alla crescita nel prossimo futuro”. “Lottare contro la discriminazione di genere non è solo moralmente giusto - ha continuato - è anche economicamente intelligente. Lo dicono gli esperti: se il numero delle lavoratrici in Italia raggiungesse la soglia del 60%, anziché l’attuale 49%, il Pil aumenterebbe immediatamente di 7 punti percentuali. Un dato che non sorprende se consideriamo che negli ultimi cinque anni le imprese femminili hanno tenuto meglio rispetto a quelle a guida maschile e che tra marzo e settembre 2014, stando ai dati Unioncamere, l’imprenditoria in rosa è cresciuta dello 0,8%. Insomma le donne sono il motore di una rivoluzione che può cambiare il Paese, che può risollevare l’economia e questo la Puglia lo sa bene”. Oggi sono 85.206 le imprese femminili pugliesi registrate nel primo semestre 2014, con un tasso di femminilizzazione del 22,6% rispetto alla media nazionale del 21,4%. Dal commercio (30,1%) all’agricoltura (26%), alla sanità, assistenza sociale e servizi alla persona (7,7%), agli alberghi e alla ristorazione (7,4%) le imprenditrici pugliesi si sono specializzate, talvolta reinventate, facendo del proprio coraggio il migliore antidoto alla crisi. La Regione Puglia le ha accompagnate e supportate in ogni passo: con un “Programma regionale a sostegno dell’imprenditoria femminile”; con bandi regionali che prevedono premialità per le imprese che presentano e promuovono una maggiore presenza femminile. “Molto - ha aggiunto Loredana Capone - resta ancora da fare: l’uguaglianza di diritto e di fatto, così come contenuto nella Convenzione di Istanbul, deve incidere sul rapporto uomo-donna per liberarlo dai concetti di subalternità e possesso e il ruolo della politica non è secondario, anzi. Per questo motivo un Forum Internazionale delle Donne in Puglia, oggi, ha più senso che mai”. L'evento si sviluppa nel solco della nuova visione regionale "SMART PUGLIA 2020" che focalizza l'attenzione sui settori "intelligenti", strategici per lo sviluppo della competitività dell'economia regionale pugliese nel nuovo ciclo di programmazione 2014-2020, mettendo in relazione le politiche di sviluppo industriale regionale con le attività legate agli investimenti in ricerca e innovazione e alle prospettive di sviluppo sui mercati internazionali. E’ realizzato dall’assessorato allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Servizio Internazionalizzazione, in collaborazione con la Fondazione Marisa Bellisario e l’Ufficio Pugliesi nel Mondo. I lavori sono coordinati da Lella Golfo, Presidente della Fondazione Marisa Bellisario. Imprenditrici e manager che animeranno il dibattito al forum regionale Carla Rabitti Bedogni, Presidente dell’Organismo per la tenuta dell’Albo dei promotori finanziari, Paola Palmerini, Co-fondatore Business Management Consultants e Presidente Comitato ATEMA, Claudia Cattani, Partner Deloitte e Membro collegio Sindacale Ferrovie dello Stato e As Roma, Paola Balducci, Membro laico del Consiglio Superiore della Magistratura, Simonetta Matone, Sostituto Procuratore generale presso la Corte di Appello di Roma, Marina Rubini, Membro del CdA Finmeccanica e Monte dei Paschi di Siena, Patrizia Micucci, Chief country officer Société Générale Corporate & Investment Banking, Alessandra Ghisleri, Direttore EuromediaResearch, Rosanna D'Antona, Presidente e CEO di Havas PR Milan, Livia Pomodoro, Presidente del Tribunale di Milano, Imelde Bronzieri, Imprenditrice e Designer MiMiSol, Carolina Botti, Direttore Generale Arcus, Rita Santarelli, Presidente VISES (Volontari per Iniziative di Sviluppo Economico e Sociale), Anna Ruocco, Coordinamento per le politiche e iniziative di attrazione degli investimenti esteri - Ministero degli Esteri, Chiara Tufarelli, Banca Mondiale, Lucia Hui King, Intermediazione commerciale Italia-Cina e Presidente della Comunità di Shanghai in Italia, Irene Bonassisa, BGS International. Le imprenditrici pugliesi nel mondo Barbara Sorce, Manager Stamford Consultant, co-Founder and Director of Aperoand, Roberta Di Siena, Amministratore delegato della R. Di Siena Consulting DMCC, Maria Rosa De Palma, Partner e Director nella European Advisory Partners Ltd (Fisco e Contabilità Internazionale) , Tiziana Giannico, Fondatrice e Direttore di Pupe e Cavalieri Ltd (Moda), Isabella Federico, Manager di start up, Information Comunication Tecnology, Alessandra Carrillo, Business Transformation & Strategy Director/Europe, Middle East, Africa & Asia Pacific, Crawford & Company, Lucia Andrea Cerutti, Direttrice Società Inglobe (Software e consulenza informatica per Argentina, Perù, BRASILE, Stati Uniti), Anna Fumarola, Fondazione Mujeres por Africa, Anna Julia Berardi, Presidente della Berardi Stone Setting, Inc. (settore lapideo), Claudia Fabiana Pellegrino, Proprietaria e Manager Azienda settore agroalimentare, Manuela Rana, Manager Industria Creativa, Claudia Ada Alemanni, Manager Nuova Trulli S.A., Elena Battista, Foreign Rights Manager, Maria Antonietta Frisoli, Commercializzazione macchine caffè. Parteciperanno anche Silvana Mangione, Vice Segretario Generale del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE), Componente del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo (CGPM), Coordinatrice attività ICoN in USA; Filomena Di Gregorio Meneguzzi Membro del CGPM (Consiglio Generale Pugliesi nel Mondo) e presidente dell’Associazione Pugliesi in Sudafrica di Johannesburg; Sabina Sicolo, componente Associazione Centro Pugliese Marplatense (Mar del Plata - Argentina): I TAVOLI DI LAVORO GOVERNANCE: • Nuovi modelli di governance e board efficiency per la competitività d'impresa • Leadership femminile per ridisegnare la cultura organizzativa • Donne in CdA per un nuovo modello di governance • Bilancio di genere per una migliore governance SICUREZZA E LEGALITA’: • Costi diretti e indiretti, economici e sociali ed effetti distorsivi sul mercato dell'economia illegale • Usura e credito patologico, racket, corruzione, contraffazione, riciclaggio, ecomafie, pratiche sugli appalti, elusione fiscale: strumenti, strategie e sinergie contro la criminalità economica • Reti femminili per promuovere la cultura della legalità • Sicurezza, legalità e trasparenza per attrarre gli investimenti esteri RISORSE, CREDITO E FISCALITA’ • Dinamiche territoriali, settoriali e di genere dell'accesso al credito Microcredito per l'imprenditoria femminile • Crisi e razionamento del credito • Fiscalità di vantaggio per il Sud e per le imprese femminili • Nuovi strumenti e soggetti per assicurare alle imprese flusso di capitali START UP, INNOVAZIONE E RICERCA • Start-up innovativa: requisiti, quadro istituzionale e potenzialità Start-up, innovazione e imprese: le Regioni protagoniste • Ricerca e PMI: ostacoli e agevolazioni • Donne: la voglia d'impresa fida la crisi LE ISTITUZIONI SEMPLICI • Burocrazia: tassa occulta per le PMI di 31 miliardi di euro l'anno • Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione: volano per l'impresa • Identità digitale, e-skills e smart city: vantaggi per l'imprenditrice IMPRESA SOCIALE, CULTURALE ED ECONOMIA CIRCOLARE • Impresa sociale declinata al femminile • Impresa sociale: valore condiviso, ruolo di welfare e dimensione UE Il futuro dell'economia circolare per le imprese e il Paese • Responsabilità sociale d'impresa: progetto strategico e industriale e vantaggio competitivo • Impresa culturale e creativa: l’innovazione al femminile nella cultura, nelle arti visive e performative e nella valorizzazione del patrimonio storico-artistico-architettonico. LA PUGLIA E IL MONDO • Internazionalizzazione: mercati, settori, agevolazioni • Imprenditorialità femminile e internazionalizzazione: binomio vincente • Imprenditrici globali: imprenditrici pugliesi nel mondo • Cambiare atteggiamento per favorire esportazione e attrattività dell'Italia e del Sud, per investitori, client e turisti di tutto il mondo IL PROGRAMMA DELL’EVENTO VENERDI’ 6 MARZO Ore 15.30 Saluta Nichi VENDOLA, Presidente della Regione Puglia Introduce Loredana CAPONE, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia Partecipano: Antonella BISCEGLIA, Direttrice Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Occupazione della Regione Puglia Giovanna GENCHI, Dirigente Servizio Internazionalizzazione della Regione Puglia COORDINA I LAVORI Lella GOLFO, Presidente della Fondazione Marisa Bellisario ore 16,30 Tavoli di lavoro SABATO 7 MARZO ore 09.30 "TU, COME HAI FATTO?” Le imprenditrici pugliesi nel mondo si raccontano Ore 10.30 Interventi dei Coordinatori dei Tavoli e Dibattito Ore 12.00 IL MANIFESTO DELLE IMPRENDITRICI PUGLIESI Presentazione a cura di Lella GOLFO, Presidente della Fondazione Marisa Bellisario Ore 12.30 Intervento conclusivo Loredana CAPONE, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia