Martedì, 20 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Decaro su città metropolitane: 'necessarie per invertire l’attuale declino'

Sul territorio di Bari sarà costituito il Consiglio Metropolitano dei Sindaci

Pubblicato in Sviluppo il 04/07/2014 da Giovanna Fiore
Insediatosi solo da dieci giorni e dopo una settimana trascorsa con non poche difficoltà a causa della nomina della Giunta, il Sindaco di Bari, Antonio Decaro ha portato il suo piccolo contributo a Roma nella sala conferenze di piazza Montecitorio, al convegno promosso dall’Anci “I Comuni protagonisti dell’innovazione istituzionale del Paese: città metropolitane e nuove province al via”.
"Ci vuole coraggio oggi a fare il Sindaco di una città. Ci vuole ancor più coraggio a fare il sindaco di una città metropolitana che deve ancora di fatto nascere. Quel coraggio istituzionale che solo i Sindaci possono avere perché quotidianamente impegnati nella trincea più difficile: da un lato il rapporto diretto e costante con i cittadini e i loro problemi, dall’altro, il rapporto sempre più complesso con una burocrazia ingessata dall’enormità di vincoli e adempimenti che il legislatore ha imposto agli enti locali e che tutti noi stiamo facendo per farci protagonisti di un percorso di innovazione e ricambio generazionale nella politica e nelle istituzioni, le resistenze continuano a rallentare e oscurare questo processo." E' con queste parole che Decaro ha presentato la quinta area urbana più popolosa d'Italia a fronte di un capoluogo che conta circa 320.000 rispetto ad una popolazione complessiva di oltre 1.200.000 abitanti. L’elevato peso demografico degli altri comuni rispetto alla città di Bari rendono prioritaria l’adozione di un approccio “policentrico”. Durante il convegno si è discusso sugli immediati sviluppi del territorio italiano, rispetto al nuovo assetto istituzionale indicato dalla legge Delrio che di fatto ha abolito le Province.
Il sindaco di Bari ha dunque parlato del progetto di pianificazione strategica di Area Vasta, previsto nella programmazione comunitaria 2007-2013. «Il piano strategico Metropoli terra di Bari si è indirizzato verso progetti in grado di favorire le connessioni tra i differenti poli locali: logistica integrata, connessioni fisiche e naturali, progetti di dematerializzazione della Pubblica Amministrazione e messa in comune di sistemi di e-government».
Sul territorio di Bari sarà costituito il Consiglio Metropolitano dei Sindaci. Il Consiglio determina la pianificazione strategica e l’adozione e la realizzazione dei programmi operativi. Lo stesso Consiglio è affiancato da un livello partenariale costituito dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali e datoriali, dal Terzo Settore e dai rappresentanti della cittadinanza attiva. "Questo sistema di governance si è rivelato molto efficace nella fase di stesura del piano strategico: un patrimonio d’idee e progetti che ha permesso in questi anni di avviare numerose iniziative coerenti con un’unica visione di sviluppo nel rispetto delle peculiarità dei differenti territori."
In conclusione del suo intervento, Decaro ha auspicato le elezioni del Consiglio Metropolitano, nonché la convocazione della Conferenza metropolitana, con compiti statutari, "nella speranza che l’articolo 23 del decreto sulla Pubblica Amministrazione, in sede di conversione non subisca ulteriori modifiche". Per il sindaco barese prevale, in questa fase, l’ottimismo e la necessità di cogliere appieno le chances della riforma. Ai lavori hanno partecipato il presidente dell’Anci Piero Fassino e altri Sindaci delle maggiori città italiane.


loading...