Giovedì, 12 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Porto di Taranto, firmata la concessione al gruppo turco Yilport. Emiliano: 'Partner giusto per rilanciare l'asse economico'

Nei giorni scorsi il Tar di Lecce ha bocciato il ricorso di Southgate Europe Terminal, concedendo così a Yilport l'intera banchina del porto per 49 anni

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 31/07/2019 da Redazione

 È stata firmata la concessione del terminal contenitori del porto di Taranto alla Terminal San Cataldo SpA, controllata Yilport Holding AS, società del gruppo Yildirim Holding AS, tredicesimo operatore mondiale. L'atto è stato firmato da Robert Yuksel Yildirim, presidente e Ceo di YÕldirim Holding, e dal presidente dell'Autorità portuale del Mar Ionio, Sergio Prete. La sigla arriva 4 anni dopo la messa in liquidazione di Tct (Terminal container terminal) e il disimpegno degli azionisti di maggioranza Evergreen e Hurchinson. Nei giorni scorsi il Tar di Lecce ha bocciato il ricorso di Southgate Europe Terminal, concedendo così a Yilport l'intera banchina del porto per 49 anni. "Mi auguro che con questa concessione - sottolinea Yuksel Yildirim - possa trarre beneficio tutta l'Italia".

“Finalmente abbiamo il partner giusto per lanciare l'asse economico più importante della città, che per me non è la fabbrica, ma è proprio il porto – ha aggiunto il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano -. Attorno al porto possono nascere miriadi di imprese, quello di Taranto è il porto più infrastrutturato di Italia, in grado di connettere l'aeroporto di Grottaglie, con la ferrovia e l'autostrada. Davvero potremo fare negli anni tanta strada. Ringrazio infine anche lo Stato e il Governo: per una volta le cose sono andate bene".