Venerdì, 26 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia, la scuola accetta la sfida del digitale: 'Necessario investire sul futuro' (VIDEO)

I professionisti del mondo della scuola si sono ritrovati a Bari. Presentato il progetto innovativo 'ILearnTV Anytime Anywhere'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 31/01/2019 da Redazione

L’innovazione digitale è ormai uno dei temi più importanti per la nostra società. È fondamentale che anche i processi educativi restino al passo con i tempi. È questo il tema affrontato questa mattina a Bari dai professionisti del mondo della scuola e della ricerca. Un confronto che ha messo in evidenza il ruolo dell’insegnante, figura fondamentale per l’educazione degli studenti. Il docente ha assunto ruoli diversi a seconda dei momenti formativi in cui è coinvolto: educatore e docente con gli studenti, tutor nei progetti di alternanza scuola-lavoro, referente delle organizzazioni del territorio, interlocutore delle famiglie.

In che modo l’insegnante può affrontare le sfide poste dalla trasformazione digitale e, quindi, coglierne le opportunità? Una risposta potrebbe essere il progetto “ILearnTV Anytime Anywhere”, che permette di condividere testi e documenti attraverso la piattaforma ‘Abylia’. In questo modo l’intero ecosistema scolastico (studenti, genitori, imprese, associazioni e istituzioni) potrà accedere al patrimonio conoscitivo dei docenti. “Lo scopo di questo progetto che riguarda la scuola digitale è favorire un ecosistema di istruzione, formazione - lavoro ed educazione integrato con il territorio, i suoi bisogni e con gli attori che intervengono nel tessuto didattico – ha dichiarato Filippo Chesi, CEO Lattanzio Advisory e partner del progetto -. È un portale integrato che facilita la vita del docente e permette di trasformare le idee didattiche, riutilizzandole e mettendole a sistema nei diversi ambienti digitali di fruizione. Il progetto è stato sperimentato in Sardegna e si vuole replicare in Puglia. Il digitale diventa quindi un supporto importante per l'apprendimento e l'insegnamento integrato, grazie alla possibilità di intercettare i bisogni locali e rispondere alle esigenze dei territori e del loro tessuto economico in un ecosistema in cui gli attori, docenti e discenti, possono integrare i loro saperi, così come i docenti possono scambiarsi tra loro esperienze, promuovendo la didattica per competenze”.

Per esemplificare il progetto sono stati presentati anche dei casi d'uso dell'ambiente digitale, dalla produzione di contenuti per la didattica, che rimane uno dei compiti fondamentali per il docente, alla collaborazione con gli attori dell'ecosistema. Da questi scambi si crea conoscenza in forma di contenuti, che sono rielaborati dalla scuola attraverso un mix tra strumenti analogici e digitali.

“Il modello che abbiamo adottato consente la collaborazione tra scuole – aggiunge Davide Zucchetti, project manager di ‘ILearnTV’ -. Ogni istituto ha il suo dominio che è aperto e in collegamento con altre scuole”.

"Sono da sempre un grande sostenitore di un modello di scuola moderna, al passo con i tempi, capace di rispondere alla domanda di futuro dei suoi studenti – ha dichiarato Sebastiano Leo, assessore Regione Puglia con delega al Lavoro, alla formazione professionale, al diritto allo studio e all'istruzione -. Stiamo lavorando da tempo su questi temi e continueremo a farlo, raccogliendo tutte le straordinarie opportunità che il cambiamento digitale ci offre perché investire sulla scuola significa investire sul futuro".

"Gli strumenti hanno sempre bisogno di una giusta dose di conoscenza e cultura per essere usati in modo corretto e utile e non deviato – è l'intervento di Anna Cammalleri, direttrice generale dell'Ufficio Scolastico Regionale Puglia -. La scuola è al centro di questo processo di formazione culturale per i cittadini di oggi e di domani, per una società che sappia migliorarsi anche grazie ai mezzi messi a disposizione dalle tecnologie e dell'innovazione per affrontare una idea di sviluppo che oggi è già completamente diversa rispetto a venti anni fa".  



loading...

Speciale Bifest2019 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet