Giovedì, 14 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia, grande successo per il Reddito di Dignità: più di mille domande pervenute nelle prime 36 ore

Le richieste provengono da tutti i capoluoghi pugliesi

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 29/07/2016 da Redazione

A poco più di due giorni dall'avvio della procedura di presentazione delle domande di accesso a ReD da parte dei cittadini, i dati restituiti dalla piattaforma sono molto positivi, sia rispetto alla attenzione che si registra, sia rispetto al perfetto funzionamento delle procedure informatiche, sia rispetto all'afflusso ordinato e constante delle domande.
Nelle prime 36 ore sono state 1113 le domande in lavorazione di cui 851 già completate, provenienti in modo equilibrato da tutte le province pugliesi.
Non si sono registrati né sovraccarichi della piattaforma telematica per la compilazione delle domande (www.sistema.puglia.it/red) né code presso i numerosissimi sportelli attivi per il supporto alla presentazione delle domande, quindi senza disagi per i cittadini.
Questi primi dati di avvio danno ragione della scelta di avviare in anticipo in Puglia la presentazione delle domande di ReD (che integra anche il SIA nazionale) rispetto a quello che avverrà a livello nazionale con la presentazione delle domande di SIA, possibile solo dal 2 settembre prossimo.
Le settimane di anticipo, pur ricadenti in un periodo preferiale e feriale, si rivelano assai utili per informare in modo capillare e diffuso tutti i cittadini, gli Amministratori, le associazioni e gli addetti ai lavori, ma anche per rendere disciplinato e non confuso l'afflusso dei cittadini degli sportelli, per verificare con calma l'effettivo possesso dei requisiti, e persino in qualche caso di cancellare la propria istanza e ricompilarla se dovessero essere rilevati eventuali errori.
Sono tanti i cittadini che hanno operato in autonomia mediante una propria postazione informatica, ma tanti di più quelli che si sono rivolti e si stanno rivolgendo agli oltre 1300 sportelli CAF delle reti di CAF e Patronati riconosciute a livello nazionale e che hanno sottoscritto un protocollo di intesa con Regione Puglia. Molti degli sportelli peraltro hanno in corso in questi giorni anche la procedura di accreditamento per operare su piattaforma, e anche questo fa pensare che già da fine agosto vi sarà un significativo incremento nella dinamiche delle domande compilate. Va segnalato, inoltre, che per 9 Ambiti territoriali in Puglia è stata assunta la scelta di far presentare domande ai cittadini anche attraverso i propri Segretariati Sociali: si tratta degli Ambiti territoriali di Galatina, Poggiardo, Manduria, Troia, Casarano, Grumo Appula, Maglie, Grottaglie e Modugno); in tutti gli altri Ambiti territoriali non è possibile presentare domande attraverso gli sportelli comunali.
Si ricorda a tutti gli interessati che dal sito www.red.regione.puglia.it è possibile accedere a tutte le informazioni, consultare i bandi pubblici e i materiali divulgativi, nonché accedere alla piattaforma per la presentazione delle domande e delle manifestazioni di interesse (www.sistema.puglia.it/red) e porre anche specifici quesiti e richieste di chiarimento. In fase di presentazione delle domande non è richiesta alcuna documentazione cartacea, mentre dopo la chiusura della compilazione la procedura restituisce il format di domanda compilato e la ricevuta di compilazione, che vanno stampate e conservate, in attesa della fase successiva, che comincerà dalla metà di settembre, con il contatto con gli sportelli comunali per la definizione del progetto individuale di inclusione.