Martedì, 16 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, all'università il convegno nazionale su 'Sicurezza, legalità e sviluppo: il dialogo euro-mediterraneo'

Istituzioni, mondo Accademico, Ordini Professionali e associazioni del terzo settore s’incontrano in due giornate di studio

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 28/11/2017 da Redazione

Il 30 novembre e 1 dicembre, a partire dalle ore 8:45,  si terrà il VI Convegno Nazionale "Sicurezza, Legalità e Sviluppo: il dialogo euro-mediterraneo". L'evento, nel corso del quale interverranno relatori di primario rilievo nazionale, si svolgerà presso l'Aula Magna "Aldo Cossu" - Palazzo Ateneo.

Istituzioni, mondo Accademico, Ordini Professionali e associazioni del terzo settore s’incontrano in due giornate di studio per riflettere sui grandi temi della Sicurezza, della Legalità e dello Sviluppo del territorio.

L’idea di creare una piattaforma di interscambio culturale che possa fungere da contenitore di saperi e di idee, a cui tutti i soggetti coinvolti possano far riferimento, nasce da un gruppo di giovani professionisti, impegnati nello studio, nella ricerca e nel sociale consapevoli che i diritti alla sicurezza e alla legalità costituiscono i principali fattori strategici per affermare solide politiche di sviluppo e di crescita del nostro territorio.

 

Riflessione e confronto: terreno su cui attori pubblici e privati possano ritrovare idee e stimoli, attraverso un processo di contaminazione reciproca di esperienze e competenze. Questo il fine ultimo dell’incontro. Ciò nella considerazione che l’impegno per affermare migliori condizioni di sicurezza e legalità nelle aree più critiche del Mezzogiorno deve restare una delle priorità nell’azione ordinaria dello Stato, nell’impiego di risorse comunitarie aggiuntive, ma anche nell’azione delle Regioni, degli Enti Locali e degli organi di vigilanza.

 

In tal senso, il Convegno si articola in tre sessioni. La prima è dedicata al diritto alla sicurezza, quale presupposto irrinunciabile per l’esercizio di tutti i diritti costituzionalmente riconosciuti.

 

Diritto che s’incardina nel più ampio principio di legalità, sviluppato nella seconda sessione, a cui è orientato l’agire sociale di un ordinamento e che detta le “regole del gioco” che garantiscono, in via esclusiva ed imprescindibile, lo sviluppo della persona umana e del suo contesto sociale



loading...