Lunedì, 23 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, partono i lavori per il quarto playground cittadino: primo campo da calcetto a Torre a Mare

Nelle prossime settimane sarà la volta del cantiere per la realizzazione dello skatepark nella zona sottostante il ponte Adriatico nel quartiere Libertà

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 28/08/2019 da Redazione

Sono cominciati oggi i lavori per il quarto playground cittadino realizzato nell'ambito della programmazione per lo sport portata avanti dall'amministrazione comunale che ha ottenuto un finanziamento del Credito sportivo pari a 2 milioni di euro finalizzato ad eseguire quattordici palestre pubbliche a cielo aperto in tutta la città.

Oggi è stato avviato il cantiere a Torre a Mare, in via Lapenna, dove sorgerà un campo di calcetto con un'area a verde limitrofa. I lavori si svolgono contemporaneamente ad altri cantieri aperti su tre siti importanti: parco 2 Giugno (in fase di consegna), via Minervino a Palese e nel giardino di via Connenna a Sant'Anna.

Nelle prossime settimane sarà la volta del cantiere per la realizzazione dello skatepark nella zona sottostante il ponte Adriatico nel quartiere Libertà.

"Al termine dei quattordici cantieri previsti dal programma potremo davvero dire che Bari diventerà una palestra a cielo aperto - commenta il sindaco Decaro, che oggi si è recato sul cantiere di Torre a Mare accompagnato dal presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti -. In questo quartiere, che non ha mai avuto uno spazio pubblico attrezzato per lo sport, stiamo realizzando un campo di calcetto per bambini e adulti. Abbiamo individuato quest'opera insieme ai cittadini che hanno scelto, attraverso il programma "10 li scegli tu", quest'area oggi incolta e abbandonata. Questa fase di coprogettazione con i cittadini ci ha permesso non solo di avviare i lavori del campo di calcetto ma anche di riqualificare un terreno dove oggi si parcheggiano auto e crescono sterpaglie. Un'area su cui si affacciano decine di abitazioni che non hanno un luogo per socializzare e per stare insieme. Questo, che sembra un piccolo intervento, per noi rappresenta l'idea di città del futuro, dove intendiamo riqualificare l'esistente e trasformare spazi degradati in spazi che creano valore dal punto di vista urbanistico e sociale".

"Pian piano prende forma il progetto di trasformare Bari in una grande palestra a cielo aperto - dichiara l'assessore allo Sport Pietro Petruzzelli -. Entro la fine dell'anno partiranno altri importanti cantieri per realizzare aree per lo sport, tra cui lo skatepark sotto il ponte Adriatico e il campo polifunzionale adiacente alla scuola Verga a Japigia, oltre ad aver terminato il primo playground realizzato con questo finanziamento del Credito sportivo. Per la prima volta la città di Bari si sta connotando a tutti gli effetti come città dello sport, non solo per i grandi eventi che abbiamo ospitato e che faranno tappa a Bari nei prossimi mesi, ma anche per la diffusione della cultura dello sport come pratica quotidiana e diffusa".

 



loading...