Giovedì, 20 Febbraio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, l'ex palazzo della Provincia ospita il Forum 'Bambini e Mass Media'

La seconda assemblea nazionale propone in particolare la riflessione sul tema “Una pubblicità non invasiva in una comunicazione che forma”

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro Istruzione il 27/10/2016 da Redazione

Cresce l’interesse e l'adesione al Forum Bambini e Mass Media del prossimo 4 novembre 2016, a Bari presso il Palazzo della Città Metropolitana (ex Provincia). Il Forum, promosso dall'UCSI Puglia in collaborazione con il CoReCom Puglia e l’Ufficio del Garante dei Minori della Regione Puglia, e gestito dal Circolo delle Comunicazioni Sociali “Vito Maurogiovanni”, conferma la scelta iniziale di coinvolgere nel confronto adulti e ragazzi insieme, alla ricerca di un linguaggio comune che sappia cambiare in meglio il linguaggio massmediale. Non vi è, infatti, una comunicazione per adulti e una comunicazione per bambini.
Questa seconda assemblea nazionale propone in particolare la riflessione sul tema: “Una pubblicità non invasiva in una comunicazione che forma”. Per dirla con Marchall McLuhan, “La nostra è la prima epoca in cui molte migliaia delle migliori menti si sono occupate a tempo pieno di analizzare la psicologia collettiva per manipolarla, sfruttarla e tenerla sotto controllo”.
In apertura dei lavori ci sarà il saluto del Sindaco di Bari, Antonio Decaro, del Presidente del Consiglio Regionale, Mario Loizzo, del Presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia, Valentino Losito, e quindi l’introduzione di Felice Blasi, Presidente del CORECOM Puglia.
Il Forum, che ha il Patrocinio del Comune di Bari e della Presidenza del Consiglio Regionale,  sotto la Presidenza di Paola Romano, Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Bari, proseguirà nella mattinata con le relazioni del prof. Paolo Livrea (Università di Bari) su Neuroscienze e pubblicità; della prof.ssa Maria Fara Decaro (Università di Bari) sulle possibili influenza sulle funzioni cognitive, affettive e comportamentali della pubblicità; del mons. Alberto D’Urso (Presidente Consulta Nazionale Antiusura) sui danni della pubblicità del gioco d’azzardo; del dott. Marzio Bonferroni (scrittore), dalla pubblicità che impone stili di vita al marketing umanistico.
Nella sessione pomeridiana il Forum, invece delle conclusioni, accoglierà la riflessione dei giovani studenti presenti in delegazione di ben 18 scuole e dei rappresentanti del Parlamento dei Giovani presso la Presidenza del Consiglio Regionale, sul senso della comunicazione mediatica in generale e del messaggio pubblicitario in particolare. E’ il percorso di un laboratorio che decideremo insieme giornalisti, esperti, insegnanti, ragazzi, che potrà articolarsi e svilupparsi nei prossimi mesi, magari fino alla rappresentazione di idee pubblicitarie sul tema provocatorio “Salviamo i bambini dalla pubblicità”, in un concorso per le scuole promosso dal Comune di Bari.
A tirare le somme del dibattito e delle proposte ci penserà una tavola rotonda di esperti del Forum, moderata da Rosy Paparella, Garante dei Minori della Regione Puglia, insieme a Benedetta Saponaro(filosofia morale Università di Bari), Maria Luisa Sgobba (Presidente Unione Cattolica Stampa Italiana di Puglia), Pasquale Laselva (Presidente Psichiatri e Psicologi Cattolici di Puglia).
Il Forum Bambini e Mass Media, così intende continuare il sogno espresso dalla Lettera di Bari, racchiuso nella proposta etico-culturale,  che intende ridisegnare i contorni della comunicazione mass-mediale con la grazia, la gentilezza e l’acutezza proprie del tratto dei pastelli di un bambino.