Venerdì, 13 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

A San Giorgio Ionico il Sindacato pensionati Cgil in piazza

Si parlerà di filiera etica in campo agroalimentare

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 27/09/2019 da Redazione
Gianni Forte, segretario regionale dello Spi Cgil Puglia

Sarà l’attore Antonio Stornaiolo a condurre sabato 28 settembre a San Giorgio Ionico una serata speciale di Carosello, il tour del Sindacato Pensionati della Cgil Puglia (Spi Cgil) che quest’anno ha declinato la sua attività legandola alla campagna d’informazione “Mi cibo da mani libere”.


Un progetto che sta facendo il giro della Puglia invitando a riflettere sui fenomeni di illegalità legati alla catena alimentare a cominciare dallo sfruttamento dei lavoratori agricoli. L’appuntamento è in via del Tintoretto in Zona 167.


Saranno i saluti di Giorgio Trani segretario dello Spi di San Giorgio ad aprire il dibattito. A seguire sono previsti gli interventi di Giovanni Angelini segretario dello SPI di Taranto; Cosimo Fabbiano sindaco di San Giorgio; Salvatore Papadopoli amministratore dell’azienda vinicola Tenuta Giustini; Jennifer Zollino biologa e nutrizionista; Paolo Peluso segretario generale Cgil Taranto; Claudio Sembenini direttore amministrativo Cantine San Giorgio srl; Conclusioni affidate a Gianni Forte segretario generale SPI Cgil Puglia.


La serata proseguirà con il concerto dei Banana Republic nell’ambito dell’iniziativa Enjoy Fest. 


Fra riflessioni e intrattenimento il sindacato dei pensionati ha pensato ad una serie di incontri aperti per parlare di filiera agroalimentare etica: giusto reddito agli agricoltori, equo compenso ai lavoratori agricoli, attenzione alla qualità e alla salubrità degli alimenti prodotti e raccolti.


“Quello che arriva sulle nostre tavole spesso ci lascia indifferenti rispetto all’origine, al modo in cui è stato prodotto, ai trattamenti a cui è stato sottoposto”, ha dichiarato Gianni Forte, segretario generale dello Spi Cgil Puglia. “Dobbiamo imparare tutti a rivendicare la qualità e a pretendere di non essere raggirati con artificiose sofisticazioni, ad assumere consapevolezza di quello che mangiamo. Se il mercato ha il potere di condizionare i consumi, i consumatori hanno lo straordinario potere di scegliere, assumendo criteri che non possono escludere quelli relativi a chi ha lavorato sia nella raccolta che nella trasformazione industriale di quello che mangiamo. 


Ma SPI Puglia è sinonimo anche di diritti in piazza. Dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 sarà possibile effettuare il controllo della pensione grazie al personale di Inca e Caaf che stazionerà a bordo di Nello, il pullmino rosso dello SPI.