Lunedì, 6 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La Scienza e i suoi risultati raccontati alla città: a Bari torna la notte dei ricercatori tra laboratori e birrerie

Dalle visite guidate nei laboratori agli incontri in birreria, i ricercatori apriranno i loro luoghi di lavoro ai cittadini o saranno loro stessi ad andare tra la gente

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 26/09/2019 da Redazione

I volti, i luoghi, il lavoro duro e, spesso sconosciuto dei ricercatori, ma soprattutto i risultati che migliorano la vita quotidiana di tutti noi, raccontati ai cittadini in modo semplice, diretto e coinvolgente. Venerdì 27 settembre torna la Notte europea dei ricercatori, la grande manifestazione di divulgazione scientifica promossa e finanziata dall’Unione europea che, quest’anno, coinvolge a Bari quattro partner principali: l’Università di Bari Aldo Moro, il Politecnico di Bari, il Consiglio Nazionale delle Ricerche e la Sezione di Bari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Inoltre, parteciperanno anche il Sistema Museale dell’Università di Bari (SiMA), la sede locale dell’Istat, l’Accademia Pugliese delle Scienze, la Polizia scientifica della Polizia di Stato, l’Accademia Vitale Giordano, l’associazione Alumni Mathematica, l’Associazione Italiana degli Studenti di Fisica e il Museo Leonardo da Vinci di Galatone.

Dalle visite guidate nei laboratori agli incontri in birreria, i ricercatori apriranno i loro luoghi di lavoro ai cittadini o saranno loro stessi ad andare tra la gente, per illustrare tanti esempi concreti di innovazione e i suoi benefici sociali, attraverso videoproiezioni, mini talkshow e giochi interattivi.

Oltre alle sedi universitarie e istituzionali, a Bari la manifestazione si svolgerà presso due luoghi storici del quartiere murattiano: lo Spazio Murat in piazza del Ferrarese e il Fortino Sant’Antonio (terrazza e sala interna). Qui i ricercatori racconteranno ai visitatori delle loro ricerche nei campi della robotica, le biotecnologie, la statistica, l’intelligenza artificiale, i neutrini, l’astrofisica, la fisica delle particelle, la progettazione green, gli elementi chimici, le nuove tecnologie in agricoltura, la microbiologia e molti altri ancora. È previsto anche un Corner dell’Unione europea, dove si potranno chiedere informazioni su bandi Ue relativi agli enti coinvolti.  Sulla terrazza del Fortino Sant’Antonio un’esposizione di fedeli riproduzioni in scala 1:1 di alcune delle macchine progettate da Leonardo da Vinci, una mostra sul cantautore londinese David Bowie e un palco sul quale si potranno esibire le band locali con la supervisione di Radiouniba, la radio dell’Università di Bari.  Oltre alla programmazione della giornata del venerdì 27 sono stati organizzati degli eventi “extra” che si svolgeranno da oggi e fino al 26 settembre.