Venerdì, 19 Aprile 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Brindisi, Cantiere Giovani organizza il dibattito 'Progettiamo per il Cillarese'

Il progetto prende in considerazione gli immobili non ancora riqualificati, in particolare i due capannoni Ex Saca, per renderli fruibili così come accaduto per l’area botanica già da tempo messa a disposizione della cittadinanza

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 26/05/2016 da Redazione

Domani 27 maggio, a partire dalle 18.30, si terrà nella sede del comitato elettorale di Cantiere Giovani, in via Appia 304 a Brindisi, un dibattito pubblico aperto a tutta la cittadinanza  dal titolo “Progettiamo per il Cillarese: un Hub Agroalimentare per il Mediterraneo”.

Si tratta di un progetto già esecutivo che ha come obiettivo la valorizzazione degli ex capannoni Saca del Cillarese che si intende far divenire, con il supporto della Regione, un centro internazionale di studio e ricerca sull’Agroalimentare. Una ottima occasione che Brindisi non può permettersi di perdere.

Per questo motivo Cantiere Giovani vuole farsi portavoce con la Regione Puglia di questo progetto e lavorare con la cittadinanza per la sua concretizzazione. Il progetto prende in considerazione gli immobili non ancora riqualificati, in particolare i due capannoni Ex Saca, per renderli fruibili così come accaduto per l’area botanica già da tempo messa a disposizione della cittadinanza. I due capannoni, debitamente riqualificati, saranno adibiti ad aree espositive permanenti, in uno si potrà fare ricerca, mentre nell’altro l’idea è quella di realizzarvi all'interno aree di degustazione e aree con possibilità di commercializzazione e vendita dei prodotti coltivati, il tutto previo affidamento con gare pubbliche.

È previsto infine il completamento dell’area a coltura attraverso la realizzazione di orti botanici con una serie di essenze in linea con le caratteristiche della “dieta mediterranea”.

 

Relazionerà l’architetto Tonino Bruno, progettista dell’intervento.

 

Interverrà il candidato sindaco Nando Marino.



loading...