Giovedì, 13 Dicembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, alla Fiera del Levante una giornata informativa dedicata all'utilizzo in agricoltura di 'Copernicus'

Interverranno rappresentanti istituzionali europei e nazionali che operano nel settore dello Spazio e dell’Agricoltura.

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 24/11/2018 da Redazione

Con l’obiettivo di monitorare il nostro pianeta e i suoi ecosistemi, l’Unione Europea ha ideato e realizzato Copernicus, il Programma per l’osservazione satellitare della Terra che mette a disposizione dei singoli cittadini e delle organizzazioni pubbliche e private grandi quantità di informazioni in modo aperto e gratuito.

Il programma Copernicus è finanziato e coordinato dalla Commissione Europea ed attuato in collaborazione con gli Stati membri, l'Agenzia Spaziale Europea (ESA), l'Organizzazione europea per l’utilizzo dei satelliti meteorologici (EUMETSAT), il Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF) e il Mercator Océan. Copernicus raccoglie oltre alle immagini satellitari dati da diverse fonti, inclusi i sensori in-situ, li elabora e fornisce informazioni affidabili e aggiornate in sei aree tematiche: terra, mare, atmosfera, cambiamenti climatici, gestione delle emergenze e sicurezza.

Martedì 27 novembre, a partire dalle ore 9.30, avrà luogo alla Fiera del Levante di Bari (padiglione Regione Puglia, sala Agorà) l’Infosession italiana organizzata dalla Commissione Europea, dal Forum Nazionale degli Utenti Copernicus e Planetek Italia per promuovere i molteplici utilizzi in agricoltura dei servizi e prodotti erogati dal programma Copernicus, con una speciale attenzione alle necessità e interessi delle comunità di utenti locali istituzionali e imprenditoriali.

‘Copernicus per l’agricoltura’, questo il titolo dell’appuntamento barese, è la tappa conclusiva delle Infosession che sono state organizzate dalla Commissione per promuovere la conoscenza del programma Copernicus in Europa. Alle sessioni introduttive tenute dai rappresentanti della Commissione seguiranno gli interventi di rappresentanti di agenzie governative, enti di ricerca e imprese che illustreranno l’applicazione dei dati satellitari per l’agricoltura come: l’utilizzo delle immagini satellitari per i controlli nella erogazione dei fondi comunitari, nella realizzazione di previsioni meteorologiche a supporto delle pratiche agronomiche come l’irrigazione e la lotta ai parassiti, la stima delle produzioni agricole a larga scala, la valutazione dell’impatto del cambiamento climatico sulle produzioni agricole, l’agricoltura di precisione per l’incremento della redditività delle imprese agricole e la riduzione dell’impatto sull’ambiente.

 

Copernicus, dunque, è un valido alleato dei professionisti dell’agricoltura per gestire al meglio e arginare i danni provocati dagli incendi e dagli fenomeni atmosferici come le alluvioni e le siccità, elaborare indicazioni utili a sviluppare le strategie per ottimizzare la resa e la qualità dei prodotti ed, infine, contribuire a migliorare le condizioni di lavoro.

 

            Nel corso dell’Infosession barese, gli esperti illustreranno anche i meccanismi d’accesso ai dati del programma e ai finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea per coloro che decidono di usufruire dei sistemi satellitari. La partecipazione all’evento è gratuita e aperta a tutti.

 

A seguire il programma dettagliato dell’Infosession che si aprirà con i saluti del Governatore della Puglia, Michele Emiliano e ospiterà gli interventi dei rappresentanti della Commissione Europea, del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e del Turismo e degli assessori all’Agricoltura della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia e della Regione Basilicata, Luca Braia.

 

 

 

Il programma della giornata si aprirà con i saluti di Michele Emiliano, Governatore della Regione Puglia e  presidente di NEREUS - Network of European Regions Using Space Technologies: partner del progetto Copernicus User Uptake e sostenitore dell’organizzazione della Info Session barese. A seguire interverranno: Giuseppe Blasi, dirigente del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e del Turismo; Bernardo De Bernardinis, coordinatore del Forum Nazionale degli Utenti Copernicus e delegato dell’Italia al Forum europeo di Copernicus e Leonardo di Gioia, assessore alle Politiche Agricole della Regione Puglia.

 

L’introduzione generale al programma Copernicus sarà affidata ai rappresentanti della Commissione Europea tra i quali Mauro Facchini, responsabile del programma Copernicus e Stephane Ourevith, componente del ‘Support Office di Copernicus’, che parleranno dell’accesso ai dati satellitari gratuiti e dell’utilizzo delle infrastrutture cloud alla base dell’accesso agli stessi dati.

 

Seguiranno le relazioni del delegato di AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura); di Mirco Boschetti, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Matteo Mattiuzzi, Agenzia Ambientale Europea; Marco Di Leginio, ISPRA - Istituto  Superiore  per  la  Protezione  e  la  Ricerca  Ambientale; e gli interventi dei rappresentanti delle aziende e-Geos sul  monitoraggio di prati permanenti da satellite e Planetek Italia per l’agricoltura di precisione in ambito vitivinicolo con la presentazione di tre casi di successo con cantine pugliesi e lucane.

 

Carlo Buontempo dell’ECMWF, Centro europeo per le previsioni meteo a medio termine, si soffermerà sui servizi climatici di Copernicus a supporto dell’agricoltura e quindi di come lo storico dei cambiamenti climatici può essere utilizzato per governare i processi produttivi.

 

La sessione pomeridiana si aprirà alle ore 14 e sarà dedicata agli utenti regionali. Il programma prevede gli interventi di Luca Braia, assessore alle Politiche agricole e forestali della Regione Basilicata; Gianluca Nardone, direttore del Dipartimento Agricoltura, Sviluppo rurale ed ambientale della Regione Puglia, che illustreranno come le due Regioni promuovono e sostengono  l’uso dei dati satellitari e di Giuseppe Acierno che, in qualità di rappresentante del DTA (Distretto Tecnologico Aerospaziale) della Regione Puglia, presenterà le opportunità di utilizzo dei dati Copernicus a supporto dello sviluppo di servizi innovativi da parte delle aziende del distretto.

 

Tra le applicazioni e casi d’uso innovativi sarà presentato il progetto Sen4CAP, che illustra il contributo dei satelliti di Copernicus chiamati Sentinelle a supporto della Politica Agricola Comune europea, ed i metodi di concimazione assistita dai dati satellitari Sentinel-2 a cura di EUROGI, la European Umbrella Organisation per l’Informazione Geografica.

 

Stati Generali dell’Innovazione presenterà l’iniziativa formativa itinerante Scuola Copernicus 2018 - Il Telerilevamento per l’Agricoltura 4.0, che si terra a Bari dal 28 al 30 novembre con il patrocinio dell’Ordine degli Agronomi, durante il quale si alterneranno sessioni teoriche con esempi pratici nell’uso dei dati satellitari gratuiti del programma Copernicus per l’agricoltura con software open source.

 

L’infosession si concluderà con una tavola rotonda su innovazione ed agricoltura.  Modererà gli interventi dell’intera giornata Antonio Boschetti, direttore dell’Informatore Agrario. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet