Lunedì, 22 Ottobre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia, Emiliano e Decaro rafforzano i legami con il governo della città di Mosca

Oggi evento bilaterale a Bari, sottoscritto memorandum tra Regione Puglia e delegazione russa e lettere di intenti con il Comune

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 24/09/2018 da Redazione


 Si è tenuto questa mattina nel foyer del Teatro Petruzzelli il vertice bilaterale tra la delegazione pugliese guidata dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e dal Sindaco di Bari Antonio Decaro, e la delegazione del Governo di Mosca guidata dal Ministro Cheryomin Sergey Evgen’jevich, Direttore del Dipartimento dei rapporti economici esterni e internazionali. Obiettivo dell’incontro, la firma di intese per la promozione delle relazioni imprenditoriali ed economiche oltre che istituzionali e culturali.


 “Lo scopo del protocollo che oggi sigliamo con i nostri amici russi è quello di lavorare insieme attraverso scambi culturali - ha detto il Presidente Emiliano aprendo i lavori del summit - la nostra volontà è quella di costruire con la città di Mosca un lungo futuro positivo per le nostre comunità. Le cose buone durano nel tempo, le cose positive non sono solo scritte sulla carta ma si realizzano.  Più di due decenni di lavoro del Comune di Bari, della Regione Puglia con la città di Mosca hanno dato risultati straordinari. I passaggi sono stati tanti, la restituzione della Chiesa russa, il vertice italo russo, la presenza del presidente Medveded e poi quella del presidente Putin. Insomma la Puglia ha avuto un trattamento dalla federazione russa e dalla città di Mosca che è senza precedenti. L’attenzione che abbiamo ricevuto è stata enorme in questi anni. E oggi – ha proseguito Emiliano - nonostante Mosca sia abituata a confrontarsi con le grandi capitali, la Puglia ha avuto il privilegio di ricevere questa grande considerazione da parte di una delle città del mondo che cresce a due cifre, ad un ritmo straordinario, e che si modernizza. Un evento che ha ancor più valore essendo questa la prima visita internazionale del Governo di Mosca appena rieletto”.
 
Emiliano poi ha parlato della volontà delle istituzioni di accompagnare le relazioni tra imprese.
 
“Noi oggi – ha continuato Emiliano - prendiamo degli impegni anche a nome delle imprese private italiane e pugliesi, imprese che, andando a lavorare a Mosca, dovranno mantenere le intese che oggi la Regione sottoscrive. Con la città di Mosca si può lavorare bene e senza alcun problema burocratico – ha aggiunto il Presidente – a volte la diplomazia dei popoli riesce meglio ad intuire la strada giusta prima ancora della diplomazia degli stati. Ma occorre sempre la garanzia delle istituzioni”.


“Questo è un accordo economico – ha concluso Emiliano - perché tentiamo di superare il regime delle sanzioni che consideriamo inutile per la costruzione della pace e dannoso per l’economia pugliese e più in generale per quella italiana. I danni che hanno avuto l’Italia e la Puglia sono forse più gravi di quelli che abbiamo inflitto alla Federazione russa. Le sanzioni non servono allo scopo per le quali sono state adottate”.

 
“L’accordo che abbiamo firmato è un diapason molto esteso – ha detto il Ministro Cheryomin Sergey Evgen’jevich - riguarda la cultura, il trasporto urbano, la sicurezza, l’ambiente, il teatro. I cittadini devono capire quanto siano belle le città con queste caratteristiche. Sono molto riconoscente al Presidente Emiliano e al Sindaco Decaro perché ci hanno dato la possibilità di creare questa collaborazione tra cittadini di Mosca e cittadini di Bari, una collaborazione che può essere anche molto importante per la pace nel mondo e per cambiare un po’ anche quello che è  l’iter che oggi guida il mondo”.


 “L'Italia – ha continuato il Ministro - è il quinto paese per i rapporti industriali e commerciali con la Russia. È difficile immaginare il nostro Paese senza la moda, la tecnologia e i macchinari italiani. Mosca ha una stabilità finanziaria, attira investimenti, e ha una rete infrastrutturale moderna. Intendiamo migliorare la qualità di vita dei nostri cittadini offrendo loro soluzioni di cura innovative. Per questo vogliamo creare un cluster medico all'avanguardia nel mondo con l'aiuto dei medici pugliesi, creare contatti tra i nostri studenti universitari e tra le aziende del settore. Propongo inoltre  – ha concluso il Ministro - di creare un festival comune in cui condividere i nostri giovani talenti, pugliesi e moscoviti. 
 
“Colgo l’occasione per dare il benvenuto del Comune e della Città metropolitana di Bari alla delegazione russa - ha detto il sindaco Antonio Decaro - che ci ha onorato della sua presenza in queste giornate di cultura e dialogo che rafforzano ancora di più il rapporto di collaborazione e di amicizia tra le due città. La vostra presenza non solo ci onora ma è anche la testimonianza evidente di quel legame intenso che ormai lega le nostre comunità. Abbiamo creato un ponte, un ponte ideale, ma solido e strutturato che collega due popoli e due territori. Un ponte sul quale camminano le migliaia di pellegrini che ogni anno dalla Russia arrivano a Bari per pregare e venerare San Nicola, e dove possono camminare anche tante idee, tanti progetti culturali e turistici e, soprattutto, tante opportunità economiche e commerciali per le imprese e gli operatori dei nostri territori”. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet