Mercoledì, 18 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

EIT FOOD promuove la Demo Day 2019: opportunità per studenti, laureati e giovani imprenditori baresi

Il Demo Day è una giornata di informazione e networking che mette in relazione aziende, start-up, ricercatori, studenti, esperti e investitori per sviluppare idee e business

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 24/07/2019 da Redazione

L'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro" anche per il 2019 e 2020 è stata incaricata da EIT Food CLC Sud a svolgere il ruolo di EIT Food Hub Italiano. EIT Food, il consorzio pan-Europeo creato per trasformare il nostro ecosistema alimentare, supportando iniziative innovative e sostenibili per il miglioramento della nostra salute, della qualità alimentare e del nostro ambiente, grazie a questo connubio, organizza il Demo Day 2019, che si terrà venerdì 26 luglio dalle ore 14.30 a Valenzano (Bari) nei locali di Tecnopolis. Saranno presentate le 10 imprese finaliste attraverso una competizione. La mattina è riservata solo ai finalisti che avranno modo di migliorare il loro modello di business attraverso il business model canvas. 

Prima del pitch, nel pomeriggio, i candidati incontreranno professionisti di settore che possono dare loro suggerimenti specifici (commercialista, altre imprese, finanziatori, banche). Le 10 finaliste si presenteranno con un pitch di 5 minuti e la giuria avrà 3 minuti di tempo a disposizione per fare domande. A chiusura ci sarà una valutazione, seguita dalla premiazione in denaro e in servizi ai vincitori.

Il Demo Day è una giornata di informazione e networking che mette in relazione aziende, start-up, ricercatori, studenti, esperti e investitori per sviluppare idee e business. Saranno presentate le opportunità offerte da EIT Food per start up, esperti e studenti e sarà possibile conoscere sia le start up che concorrono per l'EIT Food Innovation Prizes 2019, sia altre realtà imprenditoriali, esperti finanziari e business angels.

L'European Institute of Innovation and Technology (EIT) è un organismo indipendente dell'Unione Europea fondato nel 2008 per stimolare l'innovazione e l'imprenditorialità in tutta Europa. EIT interviene attraverso il suo braccio operativo, le Comunità della Conoscenza e dell'Innovazione (CIC), che creano le condizioni in cui l'innovazione ha maggiori probabilità di generare scoperte. EIT Food è una Comunità della Conoscenza e dell'Innovazione (CIC) creata per trasformare l'ecosistema alimentare. Collegando i consumatori con aziende, start-up, ricercatori e studenti di tutta Europa, EIT Food sostiene iniziative innovative e sostenibili dal punto di vista economico, che migliorano la salute, l'accesso ad alimenti di qualità e  l'ambiente.

EIT Food unisce i lati del Triangolo Della Conoscenza  (innovazione, istruzione, attività economica) con un approccio imperniato sul consumatore, che offre ai cittadini europei l'opportunità di diventare veri e propri agenti del cambiamento.

EIT Food coinvolge i consumatori nel processo di cambiamento, migliora la nutrizione e rende il sistema alimentare più efficiente, sicuro, trasparente e affidabile.

Il potere sta nell'alleanza europea. EIT Food è innanzitutto una rete con una base societaria di 50 principali aziende alimentari ed enti di ricerca e d'insegnamento europei, oltre che l'Associazione RisingFoodStars, in cui sono riunite le migliori startup di tecnologia agroalimentare d'Europa.

 Gli EIT Hub sono i riferimenti locali delle CIC per interagire con operatori, mobilitare e internazionalizzare le reti locali e promuovere il Triangolo Della Conoscenza .

Il ruolo dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro quale EIT Food Hub Italiano è quello di attuare un piano di attività nella EIT Regional Innovation Scheme Italiana (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e Valle d'Aosta) per contribuire a potenziare la capacità di innovare.

L'Università degli Studi di Bari Aldo Moro opera come contact point per gli interessi collegati a EIT Food attraverso: l'aggiornamento regolare della lista di potenziali stakeholders, il mantenimento delle relazioni con gli operatori chiave Italiani, l'analisi della comunità locale di start-up, l'organizzazione di eventi e workshop per gli studenti, laureati, dottorandi e imprenditori, la promozione del portafoglio di strumenti dell'EIT Food agli innovatori locali (individui e organizzazioni). L'obiettivo è quello di aiutare a potenziare gli ecosistemi dell'innovazione locale e i risultati dell'innovazione, portando ad un aumento delle prestazioni generali di innovazione dell'Italia.



loading...