Giovedì, 15 Aprile 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Sempre più gettonato il trading automatico, ma come funziona il linguaggio MQL?

Questa nuova opzione, nel momento di prendere una decisione, elimina la componente emotiva

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 24/03/2021 da Teresa Salerno

Il trading automatico, con l'evoluzione dei mercati, si sta sempre più affermando tra gli investitori, come dimostra l'ampia diffusione di programmi di formazione da parte di broker e società specializzate del settore. Questo trend in forte ascesa è dovuto alle peculiarità di tale tipologia operativa: il trading sistematico, infatti, nel momento di prendere una decisione, elimina la componente emotiva, elemento caratterizzante di un approccio discrezionale all'investimento, a maggior ragione in una fase di persistente volatilità come quella attualmente attraversata dai mercati finanziari.

Tuttavia, il grande vantaggio che offre il trading algoritmico è la possibilità di verificare istantaneamente la validità o meno di una strategia, poiché dopo avere compilato il codice, che mette insieme tutte le istruzioni eseguite dal software, attraverso un processo definito back test, si può aver un riscontro sull'efficacia dei trades in una frazione temporale già trascorsa.


MQL: Il linguaggio di programmazione della MetaTrader

Il linguaggio MQL è sicuramente quello più conosciuto e diffuso fra gli investitori, ma per capire fino in fondo come funziona può essere utile fruire di una delle diverse guide presenti sul web. Ad esempio, un tutorial molto valido è quello curato dalla redazione del sito investimentifinanziari.net, portale di informazione particolarmente attivo sulle tematiche inerenti il trading online. Nello specifico, il MQL è il linguaggio macchina che permette di implementare script e algoritmi all'interno della metatrader, la piattaforma professionale che utilizza, nelle sue varie release, in esclusiva questa tecnologia di proprietà della Metaquotes.

La suite MQL, quindi, se da un lato permette di scrivere codice per gestire in automatico expert advisor o semplicemente screener sui vari strumenti finanziari, dall'altro è uno strumento perfettamente complementare al software di analisi tecnica presente di default sulla metatrader: attraverso il linguaggio di programmazione è possibile combinare indicatori ed oscillatori già a catalogo oppure scriverne di nuovi, per offrire al trader un supporto sempre più efficace nello studio dei grafici.


MQL: la formazione

 

In tema di formazione, su investimentifinanziari.net è presente un manuale completo, in formato digitale, indicato per tutti coloro che vogliano apprendere i primi rudimenti di questo linguaggio di programmazione, senza dimenticare la possibilità di approfondire la tematica con un corso ufficiale di MQL e con la guida per la versione 5 curata direttamente dagli ideatori di Metaquotes. A tutto ciò si aggiunge una serie di video corsi, che hanno l'obiettivo di rendere più fruibile e meno ostico l'apprendimento di questi argomenti.


MetaTrader e l'operatività sui broker

 

Naturalmente, sul sito è possibile approfondire anche le funzionalità di alcuni broker, che offrono gratuitamentela metatrader ai propri clienti. Ad esempio, un intermediario molto interessante è Trade.com, una società con lunga esperienza che fornisce, attraverso i Contratti Per Differenza, un catalogo con oltre 2000 asset classes, facenti riferimento a tutti i principali mercati mondiali.

Su Trade.com, inoltre, con un deposito minimo di 100 dollari, gli utenti hanno la possibilità di utilizzare la metatrader, eventualmente disponibile anche in versione demo, per poter esercitarsi, senza dover rischiare, nella prima fase di apprendimento, denaro reale. In aggiunta, sempre a titolo gratuito, il cliente può disporre di un'analisi giornaliera inviata dal team di esperti del broker, oltre a una newsletter in cui sono evidenziati i principali appuntamenti macroeconomici.

Un altro broker davvero completo è FP Markets, che con i suoi spreads (l'unico costo che deve sostenere il trader in fase di compravendita) molto competitivi sui principali sottostanti negoziabili, mette a disposizione dei propri clienti la metatrader in entrambe le release attualmente disponibili. Un plug in molto utile, fruibile sulle due versioni della piattaforma, è Autochartist, un potente strumento di analisi tecnica che genera sui grafici, in automatico e in tempo reale, le principali figure grafiche ed i pattern di prezzo più significativi. Questo strumento, certamente più utilizzato dai trader professionisti, dà la possibilità anche agli investitori principianti di osservare i mercati con un approccio tecnico.



loading...