Lunedì, 30 Novembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Per conoscere l’evoluzione nel tempo di un’impresa serve una visura camerale storica

Spesso è utile affidarsi ad un servizio digitale

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 21/10/2020 da Teresa Salerno

In determinate occasioni può essere utile conoscere, oltre ad una serie di dati contenuti in una ordinaria visura camerale, l’origine e l’evoluzione nel tempo di una determinata azienda. D’altronde la storia ha sempre un suo peso importante anche in riferimento alle imprese, magari nel caso in cui si debba trovare un partner o un fornitore affidabile. In queste situazioni la richiesta di un report come la visura camerale storica può diventare davvero preziosa. Prima, però, occorre capire di cosa si tratta e quali dati contiene così da cogliere tutta la sua importanza.

 

 

Che informazioni contiene la visura camerale storica?

 

Come ogni altra visura, anche quella storica è un documento che contiene al suo interno una serie di dati rilevanti per tracciare l’identikit di un’impresa. Questo report include alcune informazioni prese dai database ufficiali della Camera di Commercio, disponibili al pubblico, ma spesso difficili da reperire in prima persona. Di conseguenza può tornare utile affidarsi a servizi digitali come iCRIBIS per chiedere la visura camerale, che può essere sia storica che ordinaria, e ottenerla seguendo pochi semplici passi. Quali sono le informazioni più rilevanti contenute all’interno di questo documento? La differenza principale con la visura ordinaria è che in quella storica si trova la storia delle modifiche subite dalla società a partire dalla sua costituzione. Un elemento fondamentale per poter capire veramente chi si ha di fronte e come si è evoluto il suo business. Altri dati riportati nella visura sono quelli anagrafici dei soci dell’azienda, la sua sede legale, la data di costituzione, la PEC, il codice fiscale, la partita iva e le quote partecipative. Non mancano poi altre informazioni cruciali, come nel caso del codice REA, dello stato attuale dell’attività, del numero di dipendenti, dei dati inerenti il capitale sociale e delle varie certificazioni di qualità.

 

 

La visura camerale storica che integra anche i dati di bilancio

 

Le aziende hanno anche la possibilità di richiedere una visura camerale storica integrante i dati di bilancio di una certa società. Si tratta di un report molto importante, in quanto include al suo interno informazioni significative sul bilancio aziendale, dal fatturato alla produzione annua. E lo fa in maniera sintetica, semplificando un documento (il bilancio appunto) molto complesso e impossibile da leggere nella maniera corretta, se non si posseggono specifiche competenze. Anche in questo caso ci si trova di fronte a un documento molto semplice da richiedere, dato che la procedura può essere fatta interamente online, rivolgendosi ai servizi specializzati in visure camerali. In secondo luogo, questo documento integra un numero molto ampio di dati, come ad esempio le informazioni finanziarie e patrimoniali, lo statuto, le operazioni straordinarie come la cancellazione o lo scioglimento, gli albi, le licenze e molto altro ancora. Chiaramente si tratta di dati ufficiali e di dominio pubblico, estratti dal database di InfoCamere.

 

Concludendo, le visure camerali storiche sono documenti decisivi per ogni business e, se usate correttamente, permettono di studiare il presente, il passato e l’evoluzione nel tempo di una qualsiasi azienda.