Lunedì, 23 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Emiliano a Brindisi per ricordare le vittime delle mafie: 'Undici milioni di euro per progetti antimafia dedicati ai ragazzi'

Il governatore pugliese: 'Oggi festeggiamo l'approvazione della più moderna, completa e importante legislazione di antimafia sociale che l'Italia abbia mai visto'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 21/03/2019 da Redazione

"È una giornata importantissima per tutta l'Italia ma in modo particolare per la Puglia, perché oggi non solo festeggiamo la Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, ma possiamo anche portare un risultato straordinario che ieri abbiamo ottenuto in consiglio regionale: l'approvazione della più moderna, completa e importante legislazione di antimafia sociale che l'Italia abbia mai visto. È una legge, quella pugliese, che ha mosso i suoi primi passi grazie a Stefano Fumarulo, che è stato, sia quando ero sindaco sia dopo, un mio stretto collaboratore nel contrasto alle mafie in Puglia e nella città di Bari. L'insieme dei provvedimenti che questa legge contiene consentirà alla Puglia di continuare il suo cammino di contrasto alle mafie, con le indagini e i processi come è normale che sia, ma sopratutto togliendo alle mafie il terreno preferito, quello dell'assenza dello Stato. Noi vogliamo colmare ogni assenza dello Stato, essere presenti e consentire una educazione antimafia di tutti i pugliesi sin dai primi anni della loro vita. Aver festeggiato il 21 di marzo con l'approvazione di questa legge è per noi un risultato  politico importantissimo, era uno dei pilastri del mio programma di governo".

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano da Brindisi, dove sta partecipando alla Giornata per la memoria e per l'impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, organizzata da Libera. "Stiamo investendo 11 milioni di euro - ha proseguito Emiliano - in progetti di antimafia che coinvolgeranno migliaia di ragazzi qui in Puglia con iniziative di vario genere che si collegano alle scuole, alle associazioni e che soprattutto costruiscono la mentalità del contrasto alla mafia non dopo eventi catastrofici o luttuosi, ma sempre, tutti i giorni. Questo è un lavoro che costruisce una coscienza, una resistenza popolare al proselitismo mafioso. Le mafie si insinuano sostenendo che lo Stato è inefficiente e assente. Noi cerchiamo di essere presenti ed efficienti. Naturalmente la fondazione, che porterà il nome di Stefano Fumarulo, sarà una fondazione d'eccellenza nello studio di tutte le strategie dell'antimafia sociale. La lezione di Don Ciotti, di Libera, di Avviso Pubblico, del contrasto alle mafie, ciascuno secondo la sua responsabilità, è per noi il punto di riferimento".

La notizia dell'approvazione da parte della Regione Puglia della Legge sulla Legalità, regolarità amministrativa e sicurezza è stata accolta con un grande applauso da tutta la piazza: "Grazie al nostro presidente Michele Emiliano - ha detto dal palco un rappresentante dei familiari delle vittime - per averci portato mano per mano a questo momento. Per noi questa giornata è un simbolo di continuità e di impegno perché noi, come abbiamo promesso ieri, saremo al fianco delle istituzioni per far applicare in modalità fattiva questa legge".

 

 



loading...