Sabato, 22 Febbraio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, contributi alle attività commerciali per sistemi di videosorveglianza: pronto il bando

L'assessora Palone: ' Il bando a sportello ci permetterà di garantire un'erogazione di fondi in maniera più snella e veloce per i piccoli commercianti'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 20/12/2016 da Redazione

Questa mattina l'assessora allo Sviluppo economico Carla Palone ha presentato ai membri della commissione consiliare Sviluppo economico lo schema di bando utile all'assegnazione di contributi per l'installazione di impianti di videosorveglianza per negozi e botteghe artigiane. L'obiettivo del progetto è promuovere e sostenere le attività commerciali e artigianali che intendono investire risorse per l'installazione di telecamere private presso i propri locali al fine di garantire la sicurezza della propria attività e contribuire ad assicurare la sicurezza delle aree limitrofe. 
Il bando, che sarà pubblicato e promosso dall'assessorato nei prossimi giorni, prevede una dotazione finanziaria complessiva di € 40.000 per l'erogazione di contributi a fondo perduto, a fronte di un investimento dei soggetti beneficiari. L'intervento finanziario consiste in un contributo economico fino al 50% del costo complessivo delle spese sostenute, e comunque non superiore a € 500. 
La procedura andrà avanti a sportello fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Le attività commerciali che potranno accedervi devono essere ubicate sul territorio comunale, istallare i dispositivi (una o due telecamere) di cui almeno uno posizionato in modo da consentire l'osservazione della via pubblica antistante l'attività, oltre a un sistema di videoregistrazione. Tutte le immagini dovranno essere messe a disposizione, in caso di necessità, delle Forze dell'ordine e a tutela della sicurezza pubblica. Dal bando è esclusa la grande distribuzione. 
"Questo è un contributo che abbiamo recuperato e voluto fortemente investire in favore delle piccole e medie attività baresi, anche grazie all'emendamento a firma del consigliere Cavone - spiega Carla Palone -. Il bando a sportello ci permetterà di garantire un'erogazione di fondi in maniera più snella e veloce per i piccoli commercianti che, a loro volta, potranno contare su un contributo certo. Il nostro obiettivo è sostenere le loro attività e assicurare strumenti che permettano ai commercianti di tutelare la sicurezza del loro lavoro. Le telecamere, opportunamente segnalate, serviranno inoltre come deterrente per nuovi tentativi di furti e reati. Infatti, potranno essere utili per tutti i cittadini perché le riprese dovranno obbligatoriamente inquadrare anche le aree pubbliche limitrofe, integrando così gli impianti di videosorveglianza in corso di installazione in tutta la città. Se riceveremo una buona risposta da questa prima tranche di fondi, cercheremo di individuare nuove risorse da mettere a disposizione dei commercianti, anche incrociando misure e fondi differenti, come il DUC e il PON Legalità".