Sabato, 14 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Adesso basta', a Bari la campagna della Federazione nazionale dei medici. Emiliano: 'FImmg grande collaboratrice'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 19/11/2019 da Redazione

“Adesso basta” è il titolo della campagna della Fimmg (Federazione nazionale dei medici di medicina generale) presentata oggi durante il tour nazionale a Bari e a Galatina (Le). Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano era oggi con il segretario nazionale Silvestro Scotti e il presidente nazionale dell’Ordine dei medici Filippo Anelli davanti al camper che ha sostato negli spazi dell’assessorato alle regionale alle politiche della salute, in via Gentile a Bari. “Per noi – ha detto Emiliano - la Fimmg è sempre un pungolo ma anche una grande collaboratrice: è un soggetto collettivo dove la comunità dei cittadini entra nei ragionamenti della sanità, partendo dal basso, dalle esigenze delle famiglie, degli studi, però senza mancare di una visione strategica del sistema sanitario. Da noi l’immagine della Fimmg storicamente è quella di Filippo Anelli: con lui la leale collaborazione è stata il segreto di questi anni. Ringrazio quindi questo grande corpo collettivo dei medici di famiglia italiani che davvero sono parte dell’ossatura del sistema. Spero di potervi caricare ancora di maggior lavoro nel futuro, per creare la connessione tra la famiglia, il territorio e gli ospedali attraverso un maggiore investimento sui medici di famiglia. Ci crediamo, è una linea condivisa sia attivando i Cpt che  gli ospedali di comunità, ma più in generale assegnando ai medici di famiglia un ruolo più ampio. Certo, se le politiche nazionali continueranno a lesinare su tutto pensando poi di poter fare i bilanci recuperando sui servizi, questo è durissimo: già l’anno scorso c’è stato praticamente un taglio sanitario di fatto, con l’aumento del contratto di lavoro dei medici del comparto senza rimpinguare il fondo sanitario nazionale. Se quest’anno non ci sarà un aumento del fondo sanitario nazionale sappiamo che con la lievitazione dei costi di un paio di miliardi l’anno è come se ci fosse un taglio di due miliardi all’anno. Immagino che molte delle vostre idee declinate nelle varie lingue italiane facciano riferimento all’idea che il sistema sanitario italiano possa essere il luogo dove prendere le risorse per fare altre cose. Ma questo lo contrastiamo e possiamo dire che Regione Puglia e Fimmg sono unite”.