Domenica, 18 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Giulio Dilionardo rieletto presidente Agis Puglia e Basilicata per il prossimo triennio

Sono state anche rinnovate le cariche sociali con i vicepresidenti Vincenzo Marco Cipriano (vicario) e Paolo Francesco Ciccolella (per la Basilicata). Tesoriere, Giuseppe De Cristofaro

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 19/07/2019 da Redazione

Giulio Dilonardo è stato rieletto Presidente dell’Unione Interregionale Agis di Puglia e Basilicata. Ieri mattina a Bari l’assemblea dei soci, che comprende tutte le categorie dello spettacolo dall’esercizio cinematografico e teatrale allo spettacolo dal vivo con prosa, danza e musica, e lo spettacolo viaggiante, ha confermato per acclamazione il Presidente, in carica dal 2016, che resterà alla guida dell’Associazione di categoria sino al 2022.

Ieri mattina sono state anche rinnovate le cariche sociali con i vicepresidenti Vincenzo Marco Cipriano (vicario) e Paolo Francesco Ciccolella (per la Basilicata). Tesoriere, Giuseppe De Cristofaro.  

 

“Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a instaurare un dialogo proficuo con la Regione Puglia che ha condotto a ottimi risultati di collaborazione a più livelli – ha dichiarato Dilonardo, nell’ampia relazione che ha preceduto la sua elezione -. Sono stati infatti molteplici gli interventi messi in campo dall’amministrazione regionale pugliese per sostenere le attività e lo sviluppo del settore. Dall’avviso triennale per le attività di spettacolo dal vivo, al bando sulla riqualificazione degli attrattori culturali e delle sale cinematografiche e teatrali, fino allo stanziamento di ulteriori risorse per finanziare il programma cultura e spettacolo 2018.

Tuttavia a fronte di questi ingenti investimenti nel settore le imprese culturali mantengono elementi di fragilità per i quali è necessario agire in fretta al fine di rendere le misure di sostegno più efficaci snellendo le procedure e ponendo le imprese nelle condizioni di programmare con anticipo le attività per una maggiore competitività e promozione dell’offerta, nonché per incrementare i livelli occupazionali. Per fare ciò è necessario raggiungere la semplificazione amministrativa per una più celere fase di rendicontazione della spesa ma soprattutto agevolare l’accesso al credito da parte degli operatori attraverso la creazione di un fondo di garanzia previsto dalla L.R. 6 del 2004 e mai attutato, le cui risorse, inizialmente previste da fondi FSC-Patto per la Puglia, non sono state mai destinate e sono indispensabili per varare uno strumento non più differibile che potrebbe vedere Governo Regionale, Istituti bancari e imprese, unite per lo sviluppo del settore”.



loading...