Giovedì, 29 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bitonto, parte 'E/l Motion': ecco il progetto che punta a reintegrare giovani detenuti e giovani a rischio nella comunità

Quattro operatori della Cooperativa “Eughenia" sono stati formati durante un meeting a Timisoara

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 19/02/2018 da Redazione

 Dopo il kick off meetig tenutosi a Timisoara (Romania) lo scorso 26 ottobre, ripartono i lavori del progetto “E/l-motion: Unconventional Community Network and Learning in support of Marginalised Youth Integration”, finanziato nell’ambito del programma Erasmus Plus, Azione Chiave 2 partenariati strategici per lo sviluppo dell’innovazione nel settore giovanile.

Il progetto mira a sviluppare, sperimentare e fornire servizi formazione e supporto alle comunità, al fine di preparare i loro attori a reintegrare ex detenuti e giovani a rischio devianza e i loro coetanei nella comunità, in modo che siano emotivamente pronti per il pieno reintegro.

E/l-motion abbraccia una via ontologica, che vede le persone in maniera olistica, progettando un percorso di apprendimento a cerchi concentrici con lo sviluppo emotivo come elemento centrale e altre competenze attorno ad esso: abilità di vita, competenze trasversali e competenze lavorative. Si considerano le persone come inserite in un contesto, quindi il progetto si rivolge agli ambienti dei giovani emarginati: strutture di detenzione, comunità “esterne”, scuole tradizionali, ambienti sociali e società più ampia. In questo modo si formeranno stakeholder attivi a tutti i livelli.

In programma incontri di teatro-forum, stage di terapia assistita con animali, cooperazione sociale, attività di volontariato, gruppi di sostegno tra pari nella comunità, formazione dei professionisti e paraprofessionisti e eventi. E/l-motion punta all’eccellenza, per creare un’esperienza di apprendimento rilevante e di impatto per i giovani al fine di sviluppare un lavoro giovanile europeo e la cooperazione del partenariato.

In questa settimana, a Timisoara, saranno formati quattro operatori, Michele Bulzis, Michele Corriero, Teresa Sgaramella e Erika Piacente, della Cooperativa “Eughenia” che si occupano di attività di riabilitazione e monitoraggio; successivamente saranno formati sei educatori e otto volontari.

I ragazzi inseriti nel progetto saranno 17 dai 14 ai 30 anni tra gli ex detenuti in libertà vigilata o sorveglianza speciale; altri 10 dai 14 ai 30 anni della comunità che accompagnano i giovani della comunità nel percorso riabilitativo.