Giovedì, 29 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Molo San NIcola, il comune incontra i pescatori: a breve la sostituzione dei banconi

Si tratta di un intervento di carattere provvisorio, nelle more dell'intera riqualificazione dell'area prevista nell'ambito del restyling del waterfront della città vecchi

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 18/07/2017 da Redazione

Questa mattina gli assessori ai Lavori pubblici e allo Sviluppo economico, Giuseppe Galasso e Carla Palone, hanno incontrato i rappresentanti delle cooperative di pescatori del molo San Nicola, che hanno posto nuovamente all'attenzione dell'amministrazione la sostituzione dei banconi di N' dèrr'a la lanze, che presentano segni evidenti di deterioramento. Nel corso dell'incontro è stato garantito loro che i banconi saranno rimossi quanto prima per essere sostituiti con banchi nuovi, in acciaio inox, simili a quelli collocati nel mercato del pesce di Santo Spirito.

Si tratta di un intervento di carattere provvisorio, nelle more dell'intera riqualificazione dell'area prevista nell'ambito del restyling del waterfront della città vecchia.

 

"I pescatori ci hanno voluto rincontrare a seguito della risposta positiva fornita dall'amministrazione con la riattivazione di parte dell'illuminazione del pergolo di N' dèrr'a la lanze - ha commentato Giuseppe Galasso -. Infatti, tutti i 38 corpi illuminanti dell'impianto erano guasti, ad eccezione di uno, pertanto l'area era completamente buia determinando grossi problemi di sicurezza che si sommano a quelli di decoro correlati al pessimo stato di conservazione dei banconi. Allo stato è stato riattivato oltre il 50% dei corpi illuminanti, ma con l'espletamento dell'appalto annuale di gestione della pubblica illuminazione in corso di aggiudicazione, completeremo la manutenzione e riaccenderemo tutti i punti luce.

Effettivamente i banconi attuali sono indecorosi e igienicamente inidonei. Abbiamo, quindi, rassicurato i pescatori sugli interventi da realizzare, ribadendo la ferma volontà dell'amministrazione di rimuoverli così come chiarito nelle linee di indirizzo specificate nella delibera di giunta dello scorso anno che dispone di procedere in tal senso. A tal riguardo sono state predisposte, nelle scorse settimane, specifiche richieste di nullaosta alla Soprintendenza e alla ASL, in considerazione dell'importanza dell'area e della sua destinazione a mercato. Seguiremo con attenzione gli sviluppi di questo procedimento affinché si possa conseguire quanto prima un miglioramento delle condizioni igieniche e di decoro, nelle more dell'intervento di riqualificazione generale dell'intera area".

 

"L'incontro è stato molto positivo - ha proseguito Carla Palone - anche perché è evidente che l'amministrazione sta concentrando una serie di attività finalizzate a valorizzare quest'area della città. I pescatori, soddisfatti della riaccensione dei corpi illuminanti della zona, hanno già dichiarato di essere disponibili ad effettuare domanda per la concessione delle 22 postazioni presenti. Dopo la sostituzione dei banconi con altri più adeguati e compatibili con le loro attività, ci hanno quindi assicurato che formuleranno alla ripartizione Sviluppo economico le richieste per il pagamento della concessione e per la successiva vendita del pesce, ripristinando così una condizione di legalità che attualmente manca. Stiamo lavorando per rendere tutta l'area più attrattiva e turistica, e per questo abbiamo bisogno della collaborazione di tutti".