Martedì, 16 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La Regione Puglia 'sblocca' il futuro dei giovani: 10 milioni di euro per finanziare progetti innovativi (VIDEO)

Presentato 'PIN - pugliesi innovativi', un avviso pubblico a sportello che eroga finanziamenti tra i 10 e i 30 mila euro per progetti a vocazione imprenditoriale

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 16/06/2016 da Giuseppe Bellino

Un’opportunità per i giovani pugliesi dai 18 ai 35 anni che intendono realizzare progetti imprenditoriali con prospettive di consolidamento. ‘PIN – Pugliesi innovativi’ è il nuovo progetto lanciato dalla Regione Puglia per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro. Lo strumento prevede il finanziamento di progetti a vocazione imprenditoriale nei settori dell’innovazione tecnologica, sociale e culturale.

“Con PIN – ha spiegato l’assessore regionale al Demanio e Patrimonio Raffaele Piemontese –chiediamo alle ragazze e ai ragazzi pugliesi di fare subito sul serio, dotandoli di un budget di tutto rispetto e di una serie di servizi per sviluppare la loro impresa”.

La dotazione finanziaria del’avviso pubblico a sportello è di 10 milioni di euro: otto milioni serviranno a finanziare i progetti, mentre la cifra restante sarà utilizzata per fornire servizi di affiancamento e rafforzamento delle competenze dei partecipanti.  Ogni progetto potrà ricevere un contributo finanziario a fondo perduto compreso tra i 10mila e i 30mila euro che, come sottolinea Piemontese, permetterà di “fertilizzare il mondo pugliese e dare un’opportunità ai giovani”.

È possibile accedere a PIN esclusivamente online: basterà collegarsi al sito  attivo già da oggi. I bandi partiranno invece dal primo settembre: in questo lasso di tempo la Regione effettuerà una campagna di comunicazione per informare i giovani che avranno due mesi di tempo per costituire un soggetto giuridico iscritto al Registro delle Imprese e iscriversi. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di condurre i progetti oltre l’anno di vita, e quindi oltre l’esaurimento del primo finanziamento. La Regione Puglia seguirà l’affermazione dell’impresa sul mercato e continuerà a finanziarla attraverso il sistema degli incentivi regionali per le imprese.  

“Questa misura aggiunge l’accompagnamento dei giovani verso il mercato – ha spiegato l’assessora allo Sviluppo Economico, Loredana Capone - i servizi sono offerti da Arti con la misura per fare uscire il progetto dalla fase del gruppo informale e farlo approdare a logiche di mercato, selezionandolo all’inizio”.

 “PIN è ovviamente un’allusione al Pin telefonico – ha concluso il governatore Emiliano - che consente l’accesso allo strumento, ed è soprattutto un modo per sbloccare il futuro di tutti noi: il futuro dei giovani è la questione politicamente più rilevante all’attenzione della Regione Puglia. Passare le cose buone che abbiamo alla successiva generazione è il compito della politica”.



loading...