Mercoledì, 22 Maggio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il CIHEAM Bari partecipa a EXCO, la Fiera sulla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo

Favorire l’occupazione giovanile rappresenta uno dei pilastri della Agenda Strategica CAPMED 2025 del CIHEAM Bari

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 15/05/2019 da Redazione

Giovani e innovazione per gli SDG: gestione sostenibile della risorsa idrica nel Mediterraneo il tema della conferenza, organizzata da CIHEAM Bari e Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, in programma, tra gli eventi di EXCO Roma, il 17 maggio.

Sostenere le iniziative dei giovani orientandole al raggiungimento degli SDG, creare opportunità di lavoro, incoraggiare l’imprenditoria giovanile nei settori chiave dello sviluppo sostenibile dell’acqua in territori rurali e costieri sono alcune delle aree su cui è necessario che gli attori della cooperazione, privati e pubblici, agiscano rapidamente se si vuole cambiare la narrativa sulle condizioni dei giovani del XXI secolo, per accrescere l’occupazione e lo sviluppo della Regione mediterranea.

«La riflessione che sarà condotta durante la Conferenza –sono le parole del direttore del CIHEAM Bari, Maurizio Raeli- sarà incentrata anche sull’innovazione strettamente connessa con la crescita dell’occupazione. Mi preme, infatti, ricordare la precisa esigenza manifestata dai Paesi mediterranei di promuovere l’occupazione giovanile, fenomeno particolarmente sentito nelle aree rurali e costiere, dove i tassi di sottoccupazione sono altissimi».

«Giovani, innovazione, imprenditorialità e acqua sono parole che esemplificano l’applicazione dell’Agenda 2030 nel Mediterraneo. – aggiunge il Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Giorgio Marrapodi- Una declinazione che unisce l’uso produttivo di una risorsa sempre più scarsa e generatrice di conflitti come l’acqua alla creazione di posti di lavoro per una regione demograficamente sempre più dinamica, grazie a un’imprenditoria portatrice di innovazione e ispirata alla sostenibilità. Sono queste caratteristiche tipiche di una regione come quella del Mediterraneo dove la cooperazione è il più importante investimento per assicurare un futuro prospero e di stabilità per tutti»

Ai lavori parteciperanno, tra gli altri, Sasha Koo-Oshima, Deputy Director of the Land and Water Division and leader of Water cluster, FAO, Charlina Vitcheva, Deputy Director General, JRC- European Commission, Domenico De Maio, Director General, Agenzia Giovani – Italian Government, Barbara Di Rollo, Vice-Chair Working Party on Environment, COPA-COGECA, Blanca Moreno-Dodson, Manager of the Center for the Mediterranean Integration, CMI Marseille, Miguel Garcia-Herraiz, Deputy Secretary General, UpM, Luca Maestripieri, Appointed Director, AICS.

Al meeting, inoltre, giovani imprenditori illustreranno idee innovative e incubatori d'impresa di successo già creati nel Mediterraneo.

Favorire l’occupazione giovanile rappresenta uno dei pilastri della Agenda Strategica CAPMED 2025 del CIHEAM Bari. «Il nostro -conclude Raeli- è un osservatorio preferenziale, anche considerato il riscontro di tutti i giovani studenti provenienti da numerosi Paesi del Mediterraneo che, ogni anno, si formano nel nostro Istituto ed esprimono chiaramente una domanda di auto-impiego e una forte spinta imprenditoriale per creare imprese innovative e start up nei settori agroalimentare e delle risorse naturali, manifestando chiaramente un cambiamento culturale e di approccio al mondo del lavoro».



loading...