Martedì, 10 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, presentato il piano per fronteggiare l'emergenza freddo: '126 posti letto in più rispetto al 2015' (VIDEO)

L'assessora al Welfare, Francesca Bottalico: 'In programma momenti di aggregazione e di incontro in vista delle festività natalizie'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 14/12/2016 da Giuseppe Bellino

La città di Bari si mobilità per sostenere i senza fissa dimora e le persone in difficoltà. È stato presentato questa mattina il piano operativo aggiuntivo per fronteggiare l'emergenza freddo. "Le azioni in programma sono partite il sei dicembre scorso a causa di alcune giornate fredde - spiega l'assessora al Welfare, Francesca Bottalico - e continueranno fino alla fine di febbraio". Sono venti le realtà pubbliche e private che sostengono il piano, a questi si aggiungono i soggetti istituzionali socio-sanitari e la rete del Welfare. Nel 2016 i posti letto nei dormitori sono 126 in più, un aumento reso possibile dai bandi per la ricerca di luoghi lanciati dall'amministrazione comunale. Nei mesi più freddi dell'anno sarà possibile monitorare quotidianamente l'offerta dei posti letto in tutte le strutture cittadine, in modo tale da intervenire su eventuali problemi. 

Le strutture a disposizione per i senza fissa dimora sono otto: il centro notturno Andromeda sarà in grado di ospitare 64 persone, la Croce rossa italiana metterà a disposizione moduli abitativi riscaldati in grado di accogliere 82 persone, l'alloggio sociale 'Sole Luna' accoglierà 10 ospiti mentre il Chill House -Alloggio in emergenza sociale sarà in grado di ospitare 8 senza tetto.  Altri posti sono disponibili nel centro di accoglienza notturna Don Vito (44) e Villa Ata (90), mentre in provincia di Bari è disponibile l'appartamento adulti in difficoltà (Gravina) e il centro accoglienza notturna Fondazione 'Opera Santi Medici' (Bitonto, 6 posti per donne). 

I pasti giornalieri saranno somministrati nel centro Diurno 'Area 51' e per la festività di santo Stefano sarà organizzato un pranzo con una tombolata finale. L'amministrazione comunale, in collaborazione con l'Unicredit, organizzerà due feste solidali il 31 dicembre e primo gennaio. All'interno delle piscine comunali più di 400 persone in difficoltà potranno trascorrere l'inizio del nuovo anno in compagnia. 

Nel mese di gennaio è in programma l'inaugurazione della 'Casa dei bambini' al quartiere San Paolo: la nuova iniziativa prevede la creazione di un emporio per famiglie con figli piccoli che molto spesso si affacciano alle strutture della povertà estrema. Il Centro polifunzionale per la prima infanzia sarà finanziato da un bando di sponsorizzazione della Banca Popolare di Bari e svolgerà un servizio itinerante grazie ad un bus donato dall'associazione 'Le strade di San Nicola'. 

"il piano è stato costruito quotidianamente - conclude l'assessore Bottalico - grazie alla collaborazione del pubblico e del privato e prevede il coordinamento di tutte le mense laiche e dattiliche affinché in tutte le giornate sia sempre assicurata la somministrazione dei pasti ai bisognosi. Saranno previsti dei momenti di aggregazione ed incontro organizzate dalla Polfer e dall'Unicredit. Infine quest'anno, grazie al lavoro svolto in collaborazione con PIS e Polifer, siamo riusciti a prendere in carico 14 dei 16 senza fissa dimora che da anni dormono nella stazione centrale di Bari".