Martedì, 18 Settembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Stadio San Nicola, la di denuncia Melini e Mangano: 'Ci hanno impedito l'accesso'. Petruzzelli: 'I consiglieri erano stati informati'

I consiglieri dell'opposizione: 'Non si è trattato di un blitz'. L'amministrazione comunale: 'Qualche giorno di pazienza, nessuno ha niente da nascondere'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 11/09/2018 da Redazione

"Voi qui non potete entrare": è quanto si sono sentiti dire la consigliera comunale Irma Melini, accompagnata dal collega Mangano del M5S, che questa mattina avrebbero voluto effettuare un sopralluogo allo Stadio San Nicola per verificare lo stato dei luoghi. “Non si è trattato di un blitz – spiega Irma Melini in una nota – ma di una visita programmata, comunicata per tempo un luogo di proprietà del Comune di Bari e quindi di proprietà di chi rappresenta i cittadini baresi. Lo stadio San Nicola come enunciato ieri dall'assessore dell' Petruzzelli e della stessa direttrice della ripartizione Sport Lupelli, è una struttura comunale rientrata pienamente nella gestione del Comune fino a nuova concessione ma, ad oggi, l'Amministrazione comunale non sa riferire quali sono le opere di manutenzione straordinaria di cui necessita prima di consegnarla alla nuova società di De Laurentiis".


"Per questo considero gravissimo il comportamento dell'Amministrazione Decaro, del Comando di Polizia Locale e di Bari Multiservizi nei confronti di consiglieri comunali nell'esercizio della loro attività politica di controllo sull'operato di chi governa questa città  – aggiunge Melini – in questo particolare caso, poi, sono particolarmente preoccupata  perché negli ultimi quattro anni ho sempre denunciato la mancanza di controllo da parte del Comune rispetto alla manutenzione straordinaria e ordinaria che, ricordiamo, era in capo ai concessionari della vecchia FC BARI. Proprio per questo mi sono preoccupata a 10 giorni dall'avvio del campionato di verificare che ci il Comune avesse provveduto al recupero della struttura, che ricordo essere inaccessibile anche ai diversamente abili o che ha un'infermeria indecente, per fare degli esempi."

"Ancora una volta la consigliera Melini antepone il proprio interesse, ossia la visibilità personale e la sua campagna elettorale, al lavoro che gli uffici comunali stanno portando avanti quotidianamente per lo stadio – risponde Pietro Petruzzelli, assessore allo Sport del comune di Bari -. Nessuno intende vietare alla consigliera di effettuare un sopralluogo nello stadio San Nicola ma, come le era stato più volte segnalato, al momento si stanno svolgendo una serie di operazioni, peraltro delicate, sia di manutenzione sia di inventario. 
Il sopralluogo di oggi avrebbe rappresentato un intralcio e l'intera Commissione Trasparenza aveva ben compreso la situazione. Tanto che non da ultimo, ieri, durante i lavori della Commissione, sia io sia la direttrice della ripartizione Sport, dopo aver risposto a tutte le richieste di chiarimenti avanzate dai consiglieri, abbiamo chiesto qualche giorno di pazienza per consentire di terminare i lavori di riordino interno dopo il rilascio della struttura. Di fronte a questa nostra richiesta abbiamo trovato molta comprensione da parte di tutti i componenti della Commissione, eccetto che dalla consigliera Melini. Ancora, questa mattina la consigliera è stata nuovamente informata della indisponibilità, da parte della ripartizione Sport, a svolgere il sopralluogo nella struttura e, ciononostante, o forse proprio per questo, ha cercato di costruire un piccolo scandalo. La consigliera Melini, una volta di più, ha preferito scavalcare la Commissione. Più che il merito dei problemi, le interessa apparire come la protagonista di non si sa quale azione di denuncia. Lo stadio San Nicola è lì, nessuno ha niente da nascondere, e spero presto di poter accompagnare personalmente la Commissione durante il sopralluogo. Mi permetto solo di ricordare che l'obiettivo comune è quello di portare a conclusione le procedure di concessione dello stadio alla nuova società, altrimenti il Bari non potrà disputare le prime partite di campionato al San Nicola e saranno i baresi a doversi sobbarcare per intero i costi dell'impianto, e parliamo di cifre che il Comune non può permettersi e che non vogliamo scaricare sulla città. Noi andiamo avanti nel nostro lavoro, gli uffici comunali stanno facendo un lavoro egregio rincuorati anche dal fatto che, nonostante i comunicati catastrofici della consigliera Melini, il San Nicola venga giudicato un ottimo impianto anche da chi arriva da fuori città".

 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet