Domenica, 14 Agosto 2022 - Ore
Buone notizie dalla Puglia

Quarta edizione del Premio #studioinpugliaperchè: la cerimonia di premiazione con assessore Leo

Appuntamento con tutti i vincitori martedì 12 luglio ore 17 nell’atrio Cherubini del Politecnico di Bari

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 11/07/2022 da Redazione

“Premiare centinaia di studenti e studentesse che hanno scelto la Puglia come luogo del loro futuro, come luogo dell’alta formazione, del potenziamento delle competenze e della specializzazione delle conoscenze è un elemento che ci rende sempre orgogliosi e soddisfatti del percorso che stiamo portando avanti. Sono stati più di 800 gli studenti che abbiamo premiato nelle passate edizioni, menti brillanti di cui la Puglia non si è privata. Sentiamo spesso parlare della fuga dei cervelli ma è importante ricordare anche quanti e quante scelgono di restare, di studiare nel loro paese d’origine, non rinunciando alla qualità ma al contrario scegliendo un sistema di alta formazione valido e altamente competitivo. A loro è dedicato questo premio e la premiazione in programma martedì 12 luglio, un momento di condivisione e riconoscimento del valore di questo straordinario capitale umano”.

Con queste parole l’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo, annuncia le fasi conclusive dell’edizione del 2022 del Premio Giovani Eccellenze pugliesi #studioinpugliaperchè dedicato a studenti e studentesse che hanno scelto di proseguire gli studi in Puglia. La cerimonia di premiazione, in programma martedì 12 luglio ore 17 nell’atrio Cherubini del Politecnico di Bari, vedrà protagonisti tutti i 266 vincitori che hanno saputo ben raccontare il perché hanno scelto l’alta formazione presente sul territorio regionale.

Sono state 296 le candidature ricevute per questa edizione, così suddivise per tema: 86 elaborati per una Puglia più verde, 141 per una Puglia più sociale, 27 per una Puglia più connessa e 42 prodotti per una Puglia più intelligente. Per quest’anno, infatti, il premio presenta un’importante novità: i temi su cui gli studenti erano chiamati ad esprimersi erano collegati alla programmazione regionale dei Fondi europei 2021-2027 e agli obiettivi fondamentali che la Commissione europea ha individuato come prioritari per i prossimi anni.

Gli studenti, quindi, dovevano evidenziare le motivazioni per cui hanno optato per un percorso di formazione in istituzioni pugliesi, con l’obiettivo di rendere la propria regione più competitiva negli ambiti definiti strategici a livello europeo.

Questa la fotografia dei vincitori: 48 provengono dal Poliba, 111 da Uniba, 54 sono di Unisalento, 24 Unifg; 4 sono studenti dell’ITS Aerospazio, 2 dell’ITS Agroalimentare, 1 dell’ITS Cuccovillo, 4 sono dell’ITS Turismo e 1 del’ITS Apulia Digital Maker, 3 sono dell’Accademia di Belle Arti di Bari, 1 dell’Accademia di Belle Arti di Foggia e 1 dell’Accademia di Belle Arti di Lecce; 8 sono studenti del Conservatorio di Bari, 2 del Conservatorio di Foggia, 1 proviene dal Conservatorio di Monopoli ed infine 1 dall’Istituto Musicale Paisiello di Taranto.

Al primo classificato di ogni tema spetta un premio di € 2.000, al secondo classificato un premio di € 1.500 e il terzo classificato riceve un premio di € 1.000. Ai restanti 251 vincitori vanno premi da € 500 assegnati in maniera proporzionale rispetto al numero di candidature pervenute per ogni tema e in ossequio al principio di pari opportunità tra uomini e donne. Previste anche l’assegnazione di tre menzioni speciali del valore di 2.000 € assegnate dalla giuria che, per questa quarta edizione, vedeva la partecipazione di Anna Cammalleri, Consigliera Presidente per le Politiche integrate, Formazione, Occupazione e Cittadinanza Attiva nel Sistema Puglia, Cesare De Palma, Coordinatore del Tavolo Tecnico Education di Confindustria Bari, Aurora Rinaldi e Federico Serio della Consulta degli Studenti, oltre che dei funzionari di Regione Puglia e ARTI.

Al premio, lanciato da Regione Puglia – Assessorato all’Istruzione e Diritto allo Studio e ARTI, potevano concorrere i diplomati e i laureati triennali che hanno conseguito il titolo con il massimo dei voti e che risultino iscritti nell’a.a. 2021/2022 ad un corso di laurea triennale, laurea magistrale, laurea a ciclo unico di un’Università, un diploma di tecnico superiore di un ITS o un diploma accademico di I o II livello di un Istituto di Alta Formazione artistica, musicale e coreutica (Accademia di belle arti, Conservatorio) con sede in Puglia, indipendentemente dall’anno di corso.

Appuntamento, dunque, al Politecnico di Bari per martedì 12 luglio, a partire dalle ore 17, dove i vincitori saranno premiati, dall’assessore regionale Leo insieme a tutti i membri della Giuria.



loading...