Martedì, 22 Settembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Scuola, la ricetta di Nouvelle Esthétique Académie per ripartire in sicurezza: 'Distanziamento e mascherine in classe'. VIDEO

L'accademia barese ha ripreso le lezioni e gli esami in presenza dal 15 giugno scorso. Remo Bellomo: 'La scelta di non creare le cosiddette “classi pollaio” ci ha aiutato molto a riprendere regolarmente le attività'

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 10/09/2020 da Giuseppe Bellino

Il ritorno a scuola degli studenti e delle studentesse italiane è tra i temi caldi che il governo sta affrontando in vista del nuovo anno scolastico. In Puglia, precisamente a Bari, c’è una realtà che è già ripartita con lezioni ed esami in presenza: si tratta della Nouvelle Esthétique Académie. L’accademia barese, che prevede due indirizzi di studio (Haistylist e Beauty Professional), ha riaperto i battenti lo scorso 15 giugno.

“Siamo state tra le prime realtà italiane a riprendere le attività in totale sicurezza – spiega Remo Bellomo, amministratore dell’accademia –. Questo è stato possibile grazie alle linee guida che ci sono arrivate dalla Regione Puglia e dal Ministero della Salute. La nostra struttura ci permette di ospitare intere classi composte da 27 studentesse con una distanza di un metro e mezzo tra ogni banco. La scelta di non creare le cosiddette “classi pollaio” ci ha aiutato molto a riprendere regolarmente le attività”.


Per accedere all’accademia è necessario sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea. Le studentesse devono indossare la mascherina durante tutta la durata delle lezioni e le pause sono alternate, in modo tale da non creare assembramenti. L’amministrazione ha inoltre nominato un responsabile Covid e ha allestito una stanza separata da utilizzare nel caso dovesse verificarsi un caso positivo.

Non appena gli esami del triennio saranno terminati, Nouvelle Esthétique Académie si concentrerà sulla ripresa del nuovo anno accademico: “Dovremmo ripartire tra fine settembre e inizio ottobre – conclude Remo Bellomo -. Nonostante l’emergenza sanitaria, il trend delle iscrizioni è costante e contiamo di raggiungere il numero massimo di studentesse in breve tempo”.