Lunedì, 18 Marzo 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Giornata internazionale della donna, Cgil Puglia incontra le donne straniere in fuga dalle guerre

Il sindacato pugliese ha voluto incontrare una rappresentanza di donne di diverse etnie e religioni, per ribadire che non sono sole e che noi lottiamo insieme a loro e alle loro famiglie per rivendicare diritti spesso dimenticati

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 08/03/2019 da Redazione

Blessing 22 anni, nigeriana, è da circa due anni in Puglia, da qualche mese ospite del Cara di Bari Palese. É scappata dal suo Paese per fuggire alla violenza.
Ester, ivoriana, anche lei giovanissima, è in Italia dallo scorso anno, parla di Bari come della città che l’ha accolta e la rispetta al contrario del suo Paese di provenienza dove unico ricordo che le resta è legato al dolore. Storie di spose bambine, di donne violate e violentate, nei diritti e nella dignità, fuggite da conflitti, miseria, mutilazioni, abusi.
In occasione della giornata Internazionale della donna, il sindacato pugliese ha voluto incontrare una rappresentanza di donne di diverse etnie e religioni, alcune ospiti del Cara di Bari palese, altre professioniste integrate nel tessuto produttivo e sociale barese da anni, per ribadire che non sono sole e che noi lottiamo insieme a loro e alle loro famiglie per rivendicare diritti spesso dimenticati.

La Cgil Puglia ha voluto condividere le problematiche dell’essere donne e straniere nella nostra città, proprio con chi tutti i giorni vive queste situazioni e si affida alle compagne e ai compagni degli sportelli immigrazione per avere un aiuto per esempio sul disbrigo delle pratiche, o sulla richiesta del permesso di soggiorno, ma anche per dare risposte e attivare modelli di integrazione sociali e culturali sul proprio territorio.  

La Cgil, in questo momento storico caratterizzato dalla cultura di stampo xenofobo e razzista alimentata dalle attuali forze di Governo, vedi le sciagurate scelte di decreti Pillon e sicurezza,  porta avanti con sempre più vigore e determinazione, una grande battaglia culturale e sociale per l’uguaglianza, la parità dei diritti e l’integrazione – ha dichiarato il Segretario Generale Pino Gesmundo – anche in momenti storici non facili come quello attuale in cui, le donne in generale e in particolare quelle migranti, devono costantemente temere per la loro incolumità come testimoniano recenti fatti di cronaca. Dobbiamo recuperare il valore della ricchezza nella diversità, tra generi e culture. Il sindacato con i suoi militanti all’interno delle numerose sedi presenti sul territorio regionale saranno sempre disponibili a questo tipo di contaminazioni”.

“In una società in cui le donne continuano ad essere discriminate – ha dichiarato Antonella Morga, segretario Cgil Puglia - come testimoniano gli indici di occupazione e i livelli salariali, stiamo assistendo all’affermarsi di una cultura ideologica retrograda e maschilista colpevole di affermare sopraffazione e violenza. Vogliamo contrapporre, all’esponenziale aumento del rancore e della paura, la responsabilità e l’orgoglio delle lotte che hanno reso libere le donne di scegliere”.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet